domenica 5 maggio 2013

Recensione: Il diavolo ha gli occhi azzurri

Recensione che fa parte di una lettura di marzo... stiamo a maggio >.< vado di male in peggio ;p
Qui potete trovare la recensione del primo libro "Sugar Daddy" e Qui la recensione del terzo libro "Una calda estate in Texas"

Titolo: Il diavolo ha gli occhi azzurri
Autore: Lisa Kleypas
Editore: Mondadori
Pagine: 352
-Formato ebook-

TramaHardy Cates è un uomo affascinante e ambizioso, un milionario nato in una famiglia povera, che ha costruito la propria fortuna da solo. Ed è determinato a portare avanti una sua vendetta privata contro i più ricchi petrolieri di Houston, i Travis. Haven è la figlia ribelle dei Travis, tornata a casa dopo due anni di matrimonio fallimentare con un uomo che non è mai piaciuto ai suoi, e ben decisa a non dare più retta al proprio cuore. Ma quando il suo sguardo incrocia quello di Hardy, la giovane donna si renderà conto che non si può resistere alla tentazione di un diavolo dagli occhi azzurri. Entrambi finiranno preda di un sentimento che nessuno dei due può - o vuole contrastare. Soprattutto quando una minaccia terribile emergerà dal passato della ragazza, e solo Hardy potrà salvarla...

Recensione

Secondo volume della serie sulla famiglia Travis, dove troviamo Haven, la figlia ribelle, che di rifiuta di "portare" il nome della famiglia e affermarsi nel mondo da sola, decidendo da sola cosa sia meglio per se stessa senza interferenze della famiglia.
Dall'altra parte Hardy Cates (che nel primo volume era stato il primo amore di Liberty, la cognata di Haven, nonchè moglie di Gage) che odia i Travis e che vuole mandarli in rovina.
I due si incontrano al matrimonio di Liberty e Gage quando lei in cantina lo scambia per il suo fidanzato rispondendo al bacio in modo molto appassionato ^_^
Ma nonostante tutto lei sposerà il suo fidanzato fino a quando come già scritto anche nella trama lo lascerà perchè non può più sopportare le violenze fisiche e psichiche che il marito esercitava su di lei e quando di rincontreranno sarà come se il tempo non fosse mai passato, ma sarà difficile per Haven abbandonare le sue paure.

A me il libro è piaciuto molto, affronta temi attuali, come la violenza domestica, la violenza oltre che fisica psicologica, e tutti i traumi che una donna si porta con sè se ne riesce ad uscire. E lo fa in una maniera delicata che non rende il libro un mattone.
Anche se un piccolo difettuccio l'ho trovato, ma non è un difetto vero e proprio, è più una cosa mia... ovvero a me non piace il Hardy Cates. Non perchè sia cattivo o brutto, ma non so a pelle ho preferito Gage. Sarà che non amo gli uomini imponenti, muscolosi però ecco è una questione di gusti ^_^
Lo stile è sempre quello della Kleypas, leggero, fresco, romantico senza cadere nello zuccheroso da diabete, con storie semi-vere (perchè sono tutti ricchi sti uomini, solo noi povere scemette italiane ci becchiamo i poveracci ;p non so come possono fare queste donne a trovarli! XD) profonde che ti riescono a catturare e a farti battere sempre il cuore e sospirare felice e a fine libro :) E come ho già detto non metto 4, anche se sono indecisa, perchè Hardy cates non ha saputo colpire il mio esser donna però lo consiglio come libro perchè è un mio gusto estetico.. ma la storia vale di essere letta! ^_^

Voto: 3,5/5 Peccato Hardy sei bocciato ;p




Naturalmente sono curiosa di sapere cosa ne pensate voi... se lo avete letto :)

4 commenti:

Lorenza Marabelli ha detto...

La trama di questo mi ispira molto e anche la tua recensione. Però ho visto che fa parte di una serie... Si possono leggere singolarmente come autoconclusivi o sono tutti collegati tra loro?

Lady Debora ha detto...

LI puoi leggere singolarmente senza problemi... Io sono partita a leggere dal terzo addirittura ;p

ImaginationART ha detto...

non conoscevo la trilogia....provo a trovare il primo, vediamo se mi "prende"

Lady Debora ha detto...

Cara felice di esserti stata d'aiuto ^_^ A mio parere il primo è il più bello... poi fammi sapere cosa ne pensi :)