Pagine

sabato 8 agosto 2015

Recensione: "La fabbrica delle meraviglie" di Sharon Cameron

Buon inizio di week end lettori come lo passerete di bello? Io probabilmente a casa immersa nella lettura che in questi giorni procede a rilento perché mi sto concentrando nello scrivere qualche recensione per voi ;) e a preparare qualche altro post se io e il telefono troviamo un accordo XD intanto vi lascio con questa in cui ciarlo di  un libro che mi ha delusa tanto -_-" ma con una copertina bellissima *_*

La fabbrica delle meraviglie
di Sharon Cameron

Editore: Mondadori
Pagine: 312
Prezzo: 17,00€

Voto: 2/5


TramaIn una notte di nebbia Katharine arriva in una misteriosa tenuta vittoriana con l’incarico di controllare che l’eccentrico zio George non stia dilapidando il patrimonio di famiglia. Convinta di incontrare un uomo sull’orlo della follia scopre invece che lo zio è un geniale inventore e sostenta una vivace comunità di persone straordinarie come lui, salvate dai bassifondi di Londra. Aiutato dal giovane e affascinante Lane, George realizza creazioni fantasmagoriche: pesci meccanici, bambole che suonano il pianoforte e orologi dai mille ingranaggi. Ma Katharine comprende ben presto che una trama di interessi oscuri minaccia il suo mondo pieno di meraviglie e, forse, il destino di tutta l’Inghilterra. Una storia di formazione ricca di suspense e avventura, con una incantevole protagonista divisa tra ragione e sentimento.


Questo libro ha riscosso un successo pazzesco sia per la sua bellissima copertina, che per la storia e i personaggi strampalati e particolari. 
L'inizio mi annoiava da morire, la storia risultava lenta e caotica, un'accozzaglia di elementi e personaggi che sembravano buttati tutti li a caso, perciò ho messo da parte la storia parecchie volte e sono andata a cercare le recensioni delle mie colleghe blogger e tutte erano d'accordo con il dire che andando avanti il libro prende un'altra piega migliorando anche dal punto di vista della scorrevolezza della lettura dovevo solo continuare a leggere.
Purtroppo per me non è stato così, ma c'era da aspettarselo visto che il 90% delle volte faccio la voce fuori dal coro e la confusione non si è dispersa anzi è aumentata e proprio non sono riuscita ad amare, ma neanche ad apprezzare la protagonista Katherine o lo zio malato di mente, proprio non sono riuscita a coglierne la sua genialità e la sua unicità, cosa invece parecchio decantata a e apprezzata -_-" e così le mie aspettative sono bruciate completamente. 

Katherine viene mandata alla villa dello zio Tully (che tra cui si chiama come il mio odiato cognome solo che io ho la i finale e non la y ahahahahhahaha) da sua zia Alice con la quale abita per far si che con la testimonianza della ragazza possono farlo rinchiudere in un manicomio e prendere possesso dei suoi averi, ma dopo il primo - scioccante - impatto Katherine si ricrederà sul conto dello zio Tully e su tutti i dipendenti e farà di tutto per proteggerlo. 

Come vi ho detto a me non è piaciuto granché, ma siccome al resto del mondo si non ve lo sconsiglio ahahhahah XD magari leggetelo e fatevene un'idea vostra che è sempre la migliore ^_-

12 commenti:

  1. Questo libro mi ispirava parecchio, ma non mi ha mai davvero convinto. Il tuo non è l'unico parere negativo che sento :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa un po'.. io solo pareri positivi ho letto che mi aspettavo un libro sensazionale, ma come sempre va a gusti^^

      Elimina
  2. Nooo mi dispiace che non ti sia piaciuto y__y io l'ho adoratooo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono rimasta malissimo Leda.. -_-" la tua bella recensione e il tuo consiglio mi ha dato la spinta per continuarlo a leggere, però sono soddisfatta di essere arrivata fino in fondo :)

      Elimina
  3. ecco, mi attira moltissimo, da quando è uscito a dire il vero
    a volte capita che libri tanto osannati, poi non siano all'altezza delle aspettative per tutti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già è una grande delusione quando succede :(

      Elimina
  4. Ce l'ho sul Kindle quindi prima o poi mi toccherà leggerlo, chissà se a me piacerà ?
    Vedremo anche se ho i miei dubbi ...
    Ciao cara e buon ferragosto :)
    Gabri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima te lo auguro a moltissimi è piaciuto perciò magari ne rimarrai entusiasta :) come è andato il tuo ferragosto?

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ahhh il mio ferragosto è stato noioso anzi noiosissimo , abbiamo dovuto portare mio papà al pronto soccorso :(
    Niente di grave ma avrei preferito passarlo altrove ;)
    Spero che tu ti sia divertita .
    Un abbraccio tesò
    Gabri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povero il tuo papà :( speriamo si rimetta presto.. io tutto a posto sono stata 3 giorni in campeggio in riva al lago di Campotosto... :)

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Grazie mille per il vostro commento.. e buona permanenza nel mio salotto