Pagine

lunedì 22 giugno 2015

Recensione: "Magica Las Vegas!" di Jane Graves

Buon lunedì lettori!!
Qui da me è tornato il sole e spero rimanga stabilmente non ne posso più della pioggia -_-" 
Coomunque parlando di belle cose le mie letture vanno avanti a gonfie vele e devo dire che ancora non mi capita di trovare il libro da suicidio per quanto è brutto ahahahhahaha XD

Magica Las Vegas!
di Jane Graves

Editore: Mondadori
Collana: Emozioni, mese di marzo 2015
Pagine: 377
Prezzo: 5,90€

Voto: 3/5


TramaL’ultima cosa che Heather Montgomery vorrebbe è accompagnare la cugina e le sue damigelle, bellissime quanto superficiali, in una gita a Las Vegas. Perché Heather è una donna pratica e con la testa sulle spalle: la saggia della famiglia, abituata a pianificare le proprie giornate e ben poco incline al divertimento. Figurarsi come si può sentire a risvegliarsi nella sua camera di hotel, dopo una notte molto particolare, e scoprire di essersi sposata. Lui è Tony McCaffrey, un donnaiolo impenitente che affronta la vita con leggerezza, e non potrebbero esistere due persone più diverse e peggio assortite. Entrambi sono consapevoli che la cosa migliore sarebbe porre fine a quella situazione il più in fretta possibile, tuttavia, ben presto, gli eventi prendono una piega del tutto inattesa…


dalla copertina:        "Non potevano essere più diversi e peggio assortiti, eppure..."

Questa frase riassume perfettamente quelli che sono Tony e Heather, due opposti che casualmente sbattono e si attraggono man a mano che si ritrovano a convivere per forza di cose.
Lui: bellissimo, libertino fin nel midollo, affascinante, vanitoso e non proprio modesto circa le sue doti. Un uomo che ha carisma e che sa come sfruttarlo a suo vantaggio, a cui piacciono le belle donne con gambe chilometriche ma con poco sale in zucca che cambia con la stessa frequenza con cui si cambia le mutande.
Lei: capelli ricci indomabili, pienotta taglia 48, bassina, fa la contabile per vivere, senza uomini ne all'orizzonte ne nel passato, semplice anche se un tantino rigida ossessionata dalla pulizia e dall'ordine.
Le uniche cose in comune sono che sono single, vanno nello stesso bar e che si ritrovano a Las Vegas ubriachi e sposati e dovranno per forza di eventi coabitare e conoscersi per un mese intero.
Un libro ironico, carino e scorrevole nulla di indimenticabile ma per un pomeriggio di relax ci sta.. 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie mille per il vostro commento.. e buona permanenza nel mio salotto