Pagine

venerdì 20 febbraio 2015

Recensione: "L'amuleto d'ambra" di Diana Gabaldon

Buona sera carissimi come state? :) 


L'amuleto d'ambra
di Diana Gabaldon

Editore: Tea
Pagine: 496
Prezzo: 9,00€

Voto: 3/5

TramaScozia, 1945. Claire Randall, infermiera militare, attraversa un magico cerchio druidico e, misteriosamente, si trova catapultata nelle Highlands del 1743, straniera in una terra dilaniata dalla guerra e dalle faide dei clan rivali. E il 1968 e dopo vent'anni di silenzio durante i quali Claire non ha svelato a nessuno il suo segreto, torna con la figlia Brianna, una splendida ragazza dai capelli color del rame, alla Collina delle Fate, il luogo incantato dove è cominciata la sua avventura. Qui cerca il coraggio di raccontarle il suo viaggio nel tempo e il suo amore per un guerriero scozzese che in un'altra vita e in un'altra epoca l'aveva conquistata. E sarà nel tentativo di ritrovare il suo amato che Claire si ritufferà nelle vertigini di un passato che dalle terre desolate e solitarie della Scozia l'aveva portata sino alla sfarzosa corte di Versailles. Ma il cammino che dovrà percorrere sarà lungo e non privo di ostacoli e di sorprese...

Recensione


Finalmente dopo 7 mesi di prendi e lascia ho finito questo libro! Alleluia alleluia..
Mi avevano avvertito che questo era noioso, ma non pensavo fino a questo punto! Ho passato buona parte a sperare che finisse magicamente da solo, poi arrivata quasi alla fine ha finalmente trovato la piega giusta ma a quel punto era ormai finito, ma fortunatamente il seguito "Il ritorno" è tra le mie mani e l'ho già iniziato.
Il problema è che mi mancava la Scozia e i suoi rudi abitanti con il kilt, i parigini e le avventure in Francia proprio non mi sono piaciute.

La faccio un passo indietro per dirvi qualcosa della trama. 
Sono passati 20 anni da quanto Claire è tornata nella sua epoca ed ha deciso che è giunto il momento di raccontare a sua figlia Brianna chi è suo padre e la sua storia con Jamie in un epoca passata tramite il cerchio di pietre Crag na dune e il viaggio che l'ha portata a quei tempi dalla Scozia alle Francia, per impedire a Charles Stuart di entrare in guerra per riprendersi il trono scozzese in mano a suo padre e di impedire quindi che avvenga la sanguinosa e devastante guerra di Culloden che vedrà i clan scozzesi massacrati e definitivamente scomparsi. 

Un libro lento, ma che non rimpiango di aver letto, anzi posso dire che la parte finale con il ritorno dell'amata Scozia mi ha ripagata e senz'altro una serie meritevole anche solo per quel pezzo di gran figlio sia nel libro che nel telefilm *_* di Jamie Fraser donne mie!!!!!

7 commenti:

  1. il più lento della serie, anche se l'amore per Jamie ti fa superare ogni avversità! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jamie *_* ah sospiro d'amore.... sono arrivata all'ultima pagina solo grazie a lui ahahahah XD

      Elimina
  2. Ciao, sono alla disperata ricerca di tre dei romanzi di Jane Austen (Emma, Mansfield Park e Ragione e Sentimento) nella collana edita da Mondadori nel 2012 e pubblicata in allegato al giornale Confidenze, e tramite una ricerca su google sono approdata sul tuo blog. Se sei interessata, sono disposta sia ad acquistarli che a scambiarli con dei titoli della tua wishlist. Fammi sapere, ci tengo davvero tanto! Grazie :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Margherita mi dispiace ma non li scambio ^^ hai provato su comprovendolibri se no devi provare su Anobi?... :)

      Elimina
  3. Sì, Debora, ho cercato ovunque (ebay, comprovendolibri, anobi), ma niente. :-( Peccato, grazie lo stesso, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda non ti vorrei dire una scemenza ma penso di averne visto uno al mercatino dell'usato della mia città anche se non ricordo che titolo era se mi lasci una email nel caso io la prossima volta che ci vado se lo trovo te lo posso prendere e poi spedire :) dimmi tu...

      Elimina
  4. Mi faresti un immenso favore, davvero! Ecco la mia mail: mg.vaiana@gmail.com :-) Grazie mille, aspetto tue notizie allora!

    RispondiElimina

Grazie mille per il vostro commento.. e buona permanenza nel mio salotto