martedì 29 aprile 2014

Recensione: "Onislayer" di Barbara Schaer

Buona sera a tutti carissimi amici lettori ^^ purtroppo questo per me è un periodo incasinato, i rapporti a casa non sono idilliaci, poi come si soul dire le sfighe arrivano in massa perché non c’è due senza tre e il quarto vien da se.. ed ecco qui! 
Sto limitando, anzi ho stroncato i miei acquisti infatti non ci sarà la puntata di “I miei acquisti” per questa settimana e penso neanche la prossima, i fondi monetari sono pochi e comunque ho talmente tanti di quei libri in cartaceo e ebook che potrei non comprarne più a vita, le letture, invece, vanno con calma e ho apportato qualche modifica alla lista di aprile ;p mentre non penso di farne uno per maggio perché sono molto in vena di andare a casaccio.. ma di questo ve ne parlerò alla Challenge Tbr di maggio, intanto vi lascio alla recensione di un libro di cui ringrazio l’autrice per avermelo fatto leggere con le mie scuse per questo enorme mega ritardo per la recensione…

Onislayer
Di Barbara Schaer

EditoreSelf Publishing
Pagine: 427
Prezzo: 0,99€

Voto: 3/5

Trama: A Fairport, stato di Washington, gli Eredi degli antichi clan giapponesi combattono da centinaia di anni una guerra silenziosa contro i demoni Oni. Braccati da una terribile maledizione, l'unico ostacolo al ritorno del feroce Oda Nobunaga dagli Inferi è il vincolo della Coppia Eletta che gli Eredi proteggono a costo della vita. Jin e Asami sono i prescelti per creare la nuova Coppia Eletta, ma tutto cambia quando Asami sparisce senza lasciare tracce, mettendo in pericolo gli Eredi e spezzando il cuore a Jin. Sullo sfondo di una guerra senza fine, Jin e Asami si ritroveranno di nuovo insieme, ma nulla sarà più uguale a prima. Animata da una fredda e letale sete di vendetta Asami coinvolgerà Jin nella sua battaglia personale, e in un mondo dove nulla è ciò che sembra, fra travolgenti passioni, tradimenti, e oscure profezie, scopriranno che nonostante tutto il dolore che li ha divisi, l'amore che un tempo li legava non è andato completamente perduto. 

Recensione

Ho letto questo libro parecchio tempo fa e nonostante lì per lì non mi sia piaciuto molto ne ricordo ancora ogni singolo dettaglio  cosa molto rara per me ^^

La recensione di questo libro mi risulta alquanto difficile; da una parte mi è piaciuta molto la parte riguardante i riti, le tradizioni, la storia antica che c’è dietro e da una parte non ho trovato affinità con i personaggi, la storia non mi ha trascinata e coinvolta pienamente nonostante i molti copi di scena e non manchi movimento.. ma è più una questione di gusto personale che un difetto del libro, anche perché la scrittura di Barbara Schaer la conosco grazie al suo precedente libro “Alis grave nil” (recensione)

Jin è un Nobunaga, un’antica stirpe di guerrieri giapponesi che dopo essere stati maledetti ed esiliati negli Stati Uniti, continuano a combattere contro i demoni giapponesi.
Ed è proprio Jin che deve prendere il comando come Shogun insieme ad Asami che inspiegabilmente all’ultimo momento è fuggita.
Dopo 3 anni Asami o Alex come si fa chiamare ora si rincontra con Jin, ma lei è un’altra persona: fredda, jeans e giubbotto di pelle e capelli rasati da un lato e l’antico amore che Jin prova per lei ritorna a farsi sentire più prepotente e doloroso che mai.
Ma dovranno unire le loro forze se vorranno avere la meglio sui demoni giapponesi più assetati che mai, che hanno deciso di rompere gli antichi sigilli che tengono chiusi i cancelli che imprigionano lo spietato Oda Nobunga.

Come ho detto ho apprezzato la cultura che fa da sfondo alla storia, però nonostante i personaggi siano ben caratterizzati non c’è stato feeling con loro.
Asami mi è stata particolarmente antipatica: troppo cinica, fredda, dice di amare Jin e fa di tutto per essere stronza e per farlo soffrire.. ora io posso capire che è diventata così per determinati motivi, però proprio non l’ho retta! :)
Jin poveraccio è innamorato come uno straccio, si lascia usare e calpestare a piacimento senza reagire. Santa pazienza d’accordo che la ami, ma figlio un po’ di spina dorsale, suvvia!!!

La scrittura è fluida e matura si vede che non è curata nei dettagli e senza errori, peccato che via via si perda un po’ del coinvolgimento e della tensione.

Io personalmente non ho amato neanche l’atmosfera americana, perde quella magia delle tradizioni, della storia fondata sulla cultura giapponese, però nonostante tutto sono fiduciosa nel continuo e scoprire se mi saprà farmi apprezzare Jin e Asami.

giovedì 24 aprile 2014

Chi ben comincia... #68: "Il segreto della bambina sulla scogliera" di Lucinda Riley

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.


Il libro che vi propongo oggi l'ho preso tempo fa usato a 2€... poi come molti altri libri l'ho riposto nella libreria in attesa del suo momento.. e mentre stavo scegliendo cosa potervi proporre come incipit mi è caduto lo sguardo su di esso e non so.. mi ha incuriosito ^_^

*** *** ***

Aurora

Io sono io.
E vi racconterò una storia.
Queste sono le parole più difficili per uno scrittore, almeno così mi hanno detto.
Vale a dire: come si comincia. Ho copiato l'inizio del primo tentativo letterario del mio fratello minore. Le sue parole mi hanno sempre colpito per la loro semplicità.
E così ho cominciato.
Devo avvisarvi: non faccio la scrittrice di mestiere. A dire il vero non ricordo nemmeno quand'è stata l'ultima volta in cui ho preso in mano carta e penna. Vedete, io mi sono sempre espressa con il corpo. Ma siccome non posso più farlo, ho deciso di dar voce hai miei pensieri.
Non sto scrivendo con l'intento di farmi pubblicare. Temo che si tratti di un bisogno più egoistico. Sto attraversando quella fase della vita che tutti temono: quella in cui si riempiono i giorni col passato, perchè non resta più molto futuro.
Per questo è necessario scrivere.
Inoltre, credo che la mia storia - mia e della mia famiglia, iniziata almeno un centinaio d'anni prima che nascessi - sia una storia interessante.

- Il segreto della bambina sulla scogliera di Lucinda Riley -

mercoledì 23 aprile 2014

Recensioni: "Non lasciarmi mai" di Emily Hainsworth & "Una strana contessa" di Jo Beverley

Sera lettori!! Che si dice? State facendo tante belle letture?? Io ho ri-iniziato "La straniera" della Gabaldon e devo dire che mi sta piacendo di più a confronto della prima volta *_* che meraviglia... 

Non lasciarmi mai
di Emily Hainswort

Editore: Rizzoli
Pagine: 300
Prezzo: 16,00€

Voto: 2.5/5

Trama: Per Cam, Viv non era solo la ragazza dei sogni: era l’àncora a cui aggrapparsi per superare la tempesta che ha travolto la sua vita. Ora che è morta, uccisa in un incidente di cui lui si sente responsabile, Cam si trascina tra le giornate, incapace di ricominciare. Una notte, sul luogo dell’incidente, Cam vede una strana luce, e quando la attraversa si ritrova in un mondo in cui a morire non è stata Viv, ma lui. Per Cam è una meravigliosa seconda occasione: avvicina Viv, e i due iniziano a frequentarsi a cavallo tra i mondi. Ma in questo strano universo parallelo Cam comincia a vedere Viv con occhi nuovi e a capire che la ragazza ha sempre nascosto bugie e terribili segreti.

Recensione

Viv era l’unica che riuscisse a tenere a galla Cam dopo che suo padre se ne è andato, dopo che ha dovuto lasciare il football per un incidente che ha compromesso definitivamente il ginocchio. Lei lo faceva vivere, lo faceva sentire amato, meno solo, lo faceva sentire vivo; ma quando 2 mesi prima è morta in un incidente stradale Cam è definitivamente distrutto. Non ha una ragione per continuare a vivere, si sente solo, diventa scontroso, si isola, si sente vuoto e colpevole per l’incidente, ma una sera passando per l’ennesima volta del giorno davanti “all’altare” allestito in memoria di Viv scorge una strana luce verde e una ragazza che piange e lo chiama, ma pensando che sia un fantasma fugge.
Ma la curiosità si sa è sempre più forte perciò torna e viene a conoscenza che la ragazza illuminata di verde si chiama Nina e che abita in un mondo parallelo a quello di Cam e che lui di là era il suo migliore amico.
Per curiosità la segue in quel mondo identico per filo e per segno uguale al suo e qui rincontra Viv, o meglio la sosia di Viv: ma sarà la stessa solare, dolce, innamorata, spensierata Viv che ama lui??

Devo dire che questo libro non mi è dispiaciuto del tutto, ho apprezzato lo stile semplice e scorrevole, ma da un’altra parte non mi ha coinvolto emotivamente, non mi ha emozionato, non mi ha fatto immedesimare nei personaggi anche se mi è piaciuta molto Nina ed è anche un po’ scontato il finale arrivati ad un certo punto.
Tirando le somme a mente fredda dopo un mesetto circa che l’ho letto non lo sconsiglio, certo non lo amo, piuttosto ne sono indifferente..  se cercate una storia semplice senza troppe pretese e lo trovate in biblioteca o qualcuno che ve lo presti, potete provarlo a leggerlo e farvene un’idea però non penso ne valga la pena di spenderci soldi, ma i gusti son gusti alla fine sono loro che contano e fanno la differenza J


*** *** *** 

Una strana contessa
di Jo Beverley

Editore: Mondadori
Collana: Classic
Pagine: 242
Prezzo: 2,00€ ebook

Voto: 2.5/5

Trama: Quando Isabella Barstowe viene rapita, è convinta che la sua vita e la sua virtù siano perdute, fino a che non viene salvata dal famigerato Capitan Rose. Bella non si aspetta di rivederlo mai più, ma anni dopo, venuta a conoscenza della terribile verità che si cela dietro quel rapimento, è lei stessa a cercarlo: Rose è l’unico in grado di aiutarla a vendicarsi. Ciò che Bella non sa, è che l’uomo da lei conosciuto era il rispettabile duca di Ithorne, ora intrigato dalla sua richiesta misteriosa. E a sua volta il duca non sa che, ben presto, le loro vite si ritroveranno intrappolate in una ragnatela di pericolo e passione.

 Recensione

Con un inizio promettente questo libro perde parecchio mordente man a mano che si va avanti con la lettura.
Catesby e Prudence si incontrano una notte quando lei viene aggredita e lui si ritrova a girovagare squattrinato senza un posto dove stare da quelle parti ed è così che Prudence per sdebitarsi lo invita a stare da lei per quella notte ed iniziano a chiacchierare nonostante la diffidenza reciproca e quella scintilla che si è accesa.

La trama prima di andare avanti volevo aggiungere che si scosta da quello che è realmente la storia in quanto la coppia non si sposa a seguito dell’attacco dei malviventi, anzi si sposa in tutt altro contesto!!!

Detto ciò ritorno a dove mi ero fermata… lei è diventata povera dopo che hanno rinunciato a tutto per far studiare il fratello coma avvocato e dopo che questi lo è diventato se ne è infischiato di loro e Cate dal canto suo è diventato povero dopo aver rotto i ponti con la sua famiglia per essere stato cacciato dall'esercito.
Ma alla morte del fratello di lui, diventa erede ricco e titolato e decide di rintracciare Prudence per sapere se la vita è stata altrettanto generosa con lei e la salva in extremis da un matrimonio con un uomo che di nobile aveva solo il titolo e nulla più.

Dopo questa parte arriva la nota dolente che fa cadere il libro in picchiata libera: i due dovranno imparare a conoscersi e le “buone maniere” per essere degni del titolo che hanno ereditato, dovendo fare i conti con una madre di lui furiosa e una cognata risentita con Cate e per aver perso tutto e vedere quello che aveva nelle mani di una sconosciuta e di un uomo indegno.

Sinceramente il libro per buona parte era coinvolgente per nulla noioso, sdolcinato e ripetitivo.. poi è iniziato a diventare prolisso, hanno iniziato ad accadere degli avvenimenti futili che servono solo ad allungare il brodo, poi è diventato banale con i soliti cliché quando aveva il potenziale: soprattutto in cui Prudence si scontra con la vedova del fratello morto di Cate (che a proposito non si sa come si chiami, non è stato nominato neanche mezza volta il nome comunque…) e con la madre di quest’ultimo.. e invece il tutto è stato fatto passare con una paginetta di dialogo poco amichevole e nulla più!
Poi è passato a stucchevole. Avrei affogato Cate solo per non dover più leggere la pappa zuccherosa che ripete continuamente.
Il finale neanche lo ricordo, per quanto ero stremata mentalmente, ma di sicuro sarà stata con qualcosa tipo e vissero felici e contenti!

Un vero peccato che si sia perso in un bicchier d’acqua… anche se un pochino non mi sento di sconsigliarlo senza pietà ^_^

martedì 22 aprile 2014

I miei acquisti #97

Buon pomeriggio cari, come è andata la vostra Pasqua e pasquetta? Mangiato tante cose buone?? Io praticamente potevo rotolare invece di camminare per quanto ho mangiato XD

Purtroppo ho letto poco giusto la sera, ma in compenso ho comprato 3 libri scontati ognuno del 25% in una libreria che stava liquidando tutto *_* Ecco qui il mio bottino..

Il principe perduto di Jennifer A. Nielsen

Tra false identità, la competizione per il trono (e per la vita), la promessa di risvolti romantici e l’ambientazione fantasy, un romanzo in cui prevalgono l’avventura, l’azione e i dialoghi, con personaggi perfettamente caratterizzati e un ritmo narrativo che trascina il lettore fino all'ultima pagina, senza perdere un colpo. Sage, scaltrissimo orfano di strada, viene reclutato insieme ad altri due ragazzi da Conner, un nobile che vuole formarli a immagine e somiglianza del principe Jaron, rapito dai pirati e presumibilmente morto da tempo. La famiglia reale è stata assassinata e, prima che qualche reggente possa avanzare la pretesa del trono, Conner è deciso a presentarsi a corte con un sosia del principe perduto. Ha solo due settimane per far diventare i tre ragazzi colti, educati e abili con la spada come un principe. Poi ne sceglierà uno. Gli altri due saranno solo scomodi testimoni.

Il ritorno di Diana Gabaldon #3

Nell'Amuleto d'ambra Claire Randall, viaggiatrice nel tempo e nello spazio, aveva cominciato a spiegare una difficile verità alla figlia Brianna; negli anni in cui tutti la credevano dispersa, fra il 1945 e il 1046, era in realtà precipitata attraverso il magico cerchio di pietre di Craigh na Dun, nella Scozia del Settecento, dove si era perdutamente innamorata del nobile James Fraser. In un susseguirsi di avventure palpitanti, tra i campi di battaglia e manieri misteriosi, i due amanti consumano la loro ardente passione, consapevoli che Claire, prima o poi, si sarebbe ritrovata di fronte a una difficile e dolorosa decisione: seguire il suo uomo perdendosi definitivamente nel passato, o tornare a un presente che ormai non le appartiene più, con la sola speranza di portare con sé una traccia del suo amato...
Sullo sfondo di una Scozia settecentesca magica ed evocativa, Diana Gabaldon ci regala un romanzo intenso e appassionante che offre immagini suggestive di un passato lontano visto attraverso lo sguardo di una donna del ventesimo secolo.

Il cerchio di pietre di Diana Gabaldon #4

Stati Uniti 1968. Sono trascorsi più di vent'anni da quel giorno in cui, attraverso il magico cerchio di pietre di Craigh na Dun, in Scozia, Claire Randall fu catapultata nelle Highlands del 1743. Vent'anni da quando ha dovuto separarsi dal suo Jamie, il nobile giacomita di cui si era follemente innamorata, per ritornare nel Ventesimo secolo con la figlia nata dal loro amore, Brianna. Claire non ha mai rivelato a Brianna il suo segreto, ma è giunto il momento della verità. Così questa volta non sarà sola ad attraversare nuovamente la porta sul passato e andare in cerca del suo dimenticato sposo. Ma sono tanti gli interrogativi che la lacerano: Jamie l'ama ancora? O si è risposato? E che cosa avrà detto ai famigliari sulla sua scomparsa?

*** *** *** 

Mi sa che ad aprile riprenderò in mano questa serie!! Mi è venuta una voglia assurda di rileggere il primo "La straniera" ed andare finalmente avanti!!! *_* Non vedo l'ora!!
E voi l'avete letta?? 
Comunque che avete comprato di bello questa settimana?? Vi è entrato qualche regalino?

domenica 20 aprile 2014

Recensione: "La cacciatrice di fate" di Elizabeth May + Auguri di Buona Pasqu

Buon giorno a tutti, buona domenica ma sopratutto tanti auguri di buona Pasqua!!!
Ho preparato questo post ieri sera in previsione del caos mattutino che ci sarà in casa.. qui da noi a Teramo manca il metano fino a che non riusciranno a ripristinarlo e praticamente ci stiamo ingegnando alle vecchie maniere per lavarci e per riuscire a preparare il latte la mattina e qualcosa di commestibile che non sia sempre panino, la sera XD che crisi, basta dire che mi sono dovuta lavare i capelli con mia mamma che mi faceva scendere l'acqua dalla bottiglia riscaldata sopra la stufa -_-"
Comunque per questa giornata di festa ho pensato a un libro da 5 stelline.. un libro che ho adorato da cima a fondo nonostante le molte critiche sul web, ma si sa i gusti son gusti ;p

La cacciatrice di fate
Di Elizabeth May

Editore: Sperling & Kupfer
GenereSteampunk
Pagine: 325
Prezzo: 16,90€

Voto: 5/5

Trama: Lady Aileana non ha paura della notte: è nelle pieghe del buio che può compiere la sua missione. Non ha paura degli stretti vicoli di Edimburgo e dei pericoli che vi si annidano: è lì che può trovare le sue prede. Perché Aileana, giovane figlia del marchese di Douglas, nasconde un segreto: se di giorno è una perfetta gentildonna del diciannovesimo secolo, alle prese con gioielli, vestiti e feste scintillanti, di notte è una spietata cacciatrice di fate. Tutto è iniziato un anno prima, la sera del suo debutto in società: la stessa, tragica sera della morte di sua madre, uccisa da un essere soprannaturale. Da allora, Aileana sente dentro di sé una voce selvaggia che la sprona alla vendetta. Da allora, ha intrapreso un duro addestramento per imparare a combattere le fate: creature assetate di sangue che si nutrono dell'energia vitale degli umani. È stato Kiaran, il suo affascinante maestro, a fare di Aileana una guerriera, allenandola alla battaglia. E sarà lui a farle scoprire lo straordinario destino che l'attende. Perché Lady Aileana è l'ultima cacciatrice di un'antica stirpe, l'unica in grado di proteggere l'umanità la notte in cui tutte le fate si risveglieranno. La notte, ormai imminente, del solstizio d'inverno.

Recensione

Non sapevo cosa aspettarmi visto le molte recensioni che ne parlavano con sufficienza, dove lo hanno definito poco movimentato, poco coinvolgente, troppo sbrigativo.. ma complice la bella copertina e la curiosità che non si abbassava, l’ho iniziato e in un giorno appena l’ho terminato e soprattutto l’ho amato!

Aileana è reduce dalla morte della mamma, avvenimento che ha stravolto sotto diversi aspetti la sua vita.
Per prima cosa la reputazione. Dopo che è stata trovata accanto a sua madre ricoperta di sangue, senza dare una spiegazione sul chi sia stato, senza emettere una parola o un pianto in qualsiasi momento e ovunque vada anche a distanza di un anno la gente mormora cattiveria al suo passaggio.
E come seconda cosa, la conoscenza con Kiaran MacKay, una fata o meglio un daione-sith che la inizierà alla caccia alle fate e ad insaputa della ragazza per diventare l’ultima falconiera rimasta in vita e per dare la possibilità a Aileana di avere vendetta per sua madre.
Accanto a lei oltre a Kiaran c’è il suo fedele, simpaticissimo, adoratore di miele, Derek , ovvero un pixie che si diverte ad abitare nel guardaroba di Aileana e a ricucirgli i vestiti.

Tra scontri, balli, colpi di scena e rivelazioni, rompicapo da risolvere e armi da costruire la storia purtroppo finisce sul più presto senza che me ne sia accorta e per giunta sul più bello ç_ç speriamo che il continuo arrivi presto *_* sigh sigh

*** 

Che ne pensate voi?? Lo avete letto?? 

Io vi auguro di passare una magnifica giornata con le persone a voi care, di mangiare tanta cioccolata ;p e di fare tante belle letture e magari di ricevere qualche libro in regalo ;p
Buona Pasqua e anche pasquetta a tutti voi carissimi ci rileggiamo martedì!!!
Un abbraccio, 
Debora

sabato 19 aprile 2014

My personal beauty #41: Acquisti

Buon sabato lettori!!! Stamattina sono entrata dentro una libreria nuova dove i libri erano scontati del 25% *_* non vi dico.. avrei voluto riportarmeli tutti... ma sto divagando! 
E' da un po' che non posto questa rubrica e che non vi faccio vedere più i miei acquistini ^^ gli ultimi sono freschi freschi di ieri pomeriggio :) Alla Kiko ci sono i mascara a 3,90€ e gli smalti pure sono scontati se ne volete approfittare XD io penso che ci farò una seconda capatina in settimana se mi riesce ;p



Smalto Catherine Arley n. 141 e n. 162


Smalti Kiko collezione Denim n.466
Kiko collezione nail lacques n.303
Kiko collezione Cupcake n. 648 e n.656 
(quest ultimo non c'è l'ho perchè l'ho prestato comunque è verde chiaro ^^ magnificooo!)


Smalto Essence collezione Colour & go n.180 it's raining ment
Essence collezione bloom me up! n. 03 blooming tender - n.02 lovely lavender



Matita occhi duo eyepencil Essence, collezione bloom me up! n.01 bloomylicious



Mascara Kiko Luxurious Lasches - extra volume brush mascara

*** *** *** 

-Vi posso dire che gli smalti della collezione Cupcake durano tantissimo io li ho portati 6 giorni e l'ho tolto solo per la ricrescita... 
-Il mascara anche mi piace moltissimo e resta una giornata senza sbavarsi.. La matita della Essence è chiarissima che bisogna passarci più volte e se ne va velocissima.. peccato -_-"
-Gli smalti sempre della Essence della collezione Bloom me up! mmmh devo dire che mi sono piaciuti solo in parte ma ve ne parlerò in un post sugli swatches...
-Gli due smalti per la nail art che ho preso in edicola con la prima uscita di My nail design... a me non sono piaciuti per niente bocciati su tutta la linea, sia come stesura, che come coprenza (pessima) che come durata, 1 giorno, gli altri delle prossime uscire non so come sono magari riproverò con l'uscita di fine aprile che mi interessa che c'è il top coat opaco se non sbaglio.. speriamo in meglio ^^ 
- Gli smalti della Catherine Arley sono fantastici l'adoro questa marca e finalmente ho scovato un negozietto dove li vendono *_* inutile dire che ci tornerò molte volte ;p

***

E ora ditemi voi cosa avete acquistato di bello??  

giovedì 17 aprile 2014

Chi ben comincia #67: "Half Bad" di Sally Green

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.


Buon pomeriggio! Purtroppo oggi sarò ancor meno di poche parole in quanto ho poco tempo ^_^ così vi lascio subito all'incipit di uno dei libri che ho in tbr questo mese :) e che leggendo nei vari blog in giro promette bene... spero di non essere per l'ennesima volta la pecora nera di turno ;p

*** *** ***

Il Trucco

Ci sono questi due bambini, maschi, seduti vicinissimi, strizzati tra i braccioli grossi di una poltrona vecchia. Tu sei quello a sinistra.
L'altro bambino è caldo a stargli appiccicato addosso, e sposta lo sguardo dalla tivù a te, tipo al rallentatore.
<<Ti piace?>> chiede.
Fai segno di si. Lui ti passa un braccio intorno alle spalle, e si volta di nuovo verso il televisore. Poi tutte e due volete provate la cosa del film. Rubate la grossa scatola di fiammiferi dal cassetto della cucina e correte nei boschi.
Per primo provi tu. Accendi il fiammifero e lo tieni tra il pollice e indice, lasciandolo bruciare finché non si spegne. Le dita si bruciano ma tengono lo stesso stretto il fiammifero annerito.
Il trucco funziona.
Ci prova anche l'altro bambino. Solo che lui non ci riesce. Lascia cadere il fiammifero, lui.
Poi ti svegli e ti ricordi dove sei

- Half Bad di Sally Green -

***

Devo ammettere che come inizio è molto criptico e non so che pensare.. anche se sono decisa al 99% di andarlo a comprare cartaceo, ho una sensazione che mi dice che devo averlo in cartaceo ;p Comunque che ne dite voi, lo avete letto?

mercoledì 16 aprile 2014

Recensioni: "La ragazza che leggeva nei cuori" di Teri Brown - "Onyx" di Jennifer L. Armentrout

Finalmente riesco a postare 2 delle 6 recensioni che ho preparato ^_^ preferisco lasciarvele un po' alla volta almeno non faccio né un post chilometrico né pubblicare tanti post in un giorno e poi nulla per giorni... ;)
Naturalmente sono curiosa di sapere che ne pensate voi di questi due libri, se li avete letti oppure sono nella vostre tbr in attesa del loro momento ;p

La ragazza che leggeva nei cuori
di Teri Brown

Editore: Corbaccio
Pagine: 320
Prezzo: 14,90€

Voto: 4/5


TramaNew York, anni Venti, i famosi Roaring Twenties: Anna ha sedici anni e fin da bambina aiuta la madre, una famosa medium, negli spettacoli. Ma, contrariamente a sua madre che è un’abile attrice, Anna ha veramente il dono di «sentire» le emozioni altrui e di predire il futuro. E in questo futuro vede sua madre in pericolo: le sue visioni si fanno sempre più intense e spaventose, al punto che Anna decide esplorare fino in fondo questa parte di sé che aveva sempre negato. Così, quando Cole, un ragazzo misterioso, si trasferisce in un appartamento vicino e introduce Anna a una società segreta che studia proprio persone come lei, Anna si trova costretta a confrontarsi con il suo passato e con le certezze della sua vita. Ma Anna è anche una sedicenne come tante altre, con i suoi istinti ribelli, i suoi capricci e la sua rabbia esplosiva. E, come tutte le ragazze della sua età, anche lei è alla ricerca dell’amore e dell’affermazione di se stessa. Riusciranno le sue abilità a districare la rete di intrighi in cui, suo malgrado, è caduta? E, soprattutto, la sua sensibilità sarà in grado di farle individuare qual è il suo vero destino? Riuscirà Anna l’illusionista, brava a liberarsi da quasi tutto, a liberarsi dei condizionamenti e a seguire il suo cuore?

Recensione

Anna è una ragazza speciale che a differenza della mamma che si spaccia per medium, lei lo è realmente.
Di questo suo “dono” non ne è a conoscenza nessuno a differenza della sua più grande passione: l’illusionismo. Non c’è cosa più emozionante e gratificante per Anna che esibirsi in pubblico e sentire gli applausi, vedere lo stupore sul viso delle persone.. forse perché è la figlia di uno degli illusionisti (così afferma la madre) più celebri del mondo, il grande Houdini, che lei ammira fin da piccola.
La vita di Anna è piena di movimento, e ogni volta rischia che la polizia li sorprenda a fare sedute spiritiche che a quel tempo erano vietate; e a incasinare ulteriormente la sua vita c’è una visione che è da un po’ di tempo che la tormenta in cui c’è sia lei e la madre sono in pericolo di vita.

Come personaggi secondari abbiamo il burbero vicino che costruisce tutto ciò che gli passa per la mente e suo nipote Cole, che nasconde qualcosa e quando Anna è con lui ha la sensazione che lui sapesse vedergli dentro è come se lui sapesse cosa sa fare Anna realmente e la comprende e le sta accanto silenziosamente.
L’assistente della madre Jacques e suo nipote Owen (che volevo strozzare da quando ha fatto la sua comparsa ^^) e sullo sfondo la presenza di Houdini e un pochino questa cosa mi è dispiaciuta, mi sarebbe piaciuto che questa prospettiva fosse approfondita.

Un libro che ti trattiene fin dalla prima pagina, una storia ipnotica che ti costringe ad andare avanti e avanti senza sosta in mezzo alla New York degli  scintillanti anni 20.

Un libro dove spiriti, giochi di prestigio, misteri, bugie, una strana associazione, visioni, sedute spiritiche false che si mischiano ad apparizioni vere, formano un vortice che ti trascinano fino all’ultima soddisfacente pagina!! Veramente consigliato!!!

*** *** *** 

Onyx
di Jennifer L. Armentrout

Editore: Giunti
Pagine: 368
Prezzo: 12,00€
#2 libro della serie Lux

Voto: 5/5

Trama: Daemon Black ultimamente è cambiato: dolce, passionale, protettivo e addirittura geloso, sembra davvero prendere sul serio la relazione con Katy, che adesso è qualcosa di più di una bizzarra connessione aliena. E Katy? Ancora combattuta, non può più negare di esserne perdutamente innamorata. Però non è facile godersi una storia d’amore quando il pericolo è in agguato: una minacciosa presenza che viene da un altro mondo e nasconde segreti impensabili.
Katy è sconvolta per aver appreso cose che non poteva lontanamente immaginare e l’improvvisa apparizione di qualcuno creduto morto non rende certo la situazione più semplice. Determinati a scoprire la verità sulla scomparsa di Dawson e della sua ragazza, Katy e Daemon si trovano ad affrontare una lotta di dimensioni cosmiche. Nessuno è ciò che sembra e i segreti nascosti per così tanto tempo reclameranno le loro vittime. A volte esistono nemici più forti dell’amore...
Nel secondo, avvincente episodio della serie “Lux”, suspense, intrighi e passione sono... alle stelle!

Recensione

Obsidian (Recensione) mi era piaciuto e coinvolta nonostante parecchi abbiano trovato fastidiose le sue somiglianze con Twilight, il suo stile semplice e la storia che ha i suoi soliti clihè nelle storie giovanili.
Shadows (Recensione) mi ha incuriosita con la storia di Dawson e Bathany e mi aveva lasciata con qualche domanda su cosa potrebbe accadere nei libri successivi.
E Onyx... mi ha invece sconvolta! L’ho adorato! Secondo me non ha nulla a che fare con i precedenti, è assolutamente migliore… è un fuoco d’artificio nel bel mezzo di una placida e serena sera estiva.
Tra colpi di scena, rivelazioni, combattimenti, progressi tra Daemon e Katie; Onyx è un libro che ti lascia appagata e triste perché sul più bello la Armentrout ha deciso di mettere il punto finale -_-“ peccato solo che ho scoperto grazie alla recensione di Glinda che durante la traduzione abbiano addolcito delle parti rendendo il libro in qualche modo diverso… che rabbia quanto vorrei imparare a leggere in lingua, almeno mi risparmierei certe delusioni, ma non ci riesco ogni volta che ci provo devo ricorrere al dizionario dopo la 5 parola ç_ç eh mi arrendo..

Non vi dico molto altrimenti finirei in inevitabili spoiler che non tengo a fare perché dovete assolutamente leggerlo, perché se avevate qualche dubbio se continuare o iniziare questa serie, Onyx ve li toglierà tutti! ^_^

I miei acquisti #96

Con ritardo vi mostro il mio unico acquisto della settimana, sto cercando di contenermi perchè le cose che voglio sono troppe e perchè non so più dove mettere i libri in camera!! Sono rimasta con un unico buchino ma quello mi serve per metterci i continui dei libri che ci sono già -_-" consigli??
Nonostante tutto il mio acquisto mi ha soddisfatta parecchio visto che è uno di quei libri che cercavo senza mai trovarlo ;p Inoltre mia cugina mi ha regalato un po' di ebook (magari ve li metto sotto forma di lista) e quindi posso ritenermi più che soddisfatta ^^

Battle Royale di Takami Koushun

Repubblica della Grande Asia dell'Est, 1997. Ogni anno una classe di quindicenni viene scelta per partecipare al Programma; e questa volta è toccato alla terza B della Scuola media Shiroiwa. Convinti di recarsi in una gita d'istruzione, i quarantadue ragazzi salgono su un pullman, dove vengono narcotizzati. Quando si risvegliano, lo scenario è molto diverso: intrappolati su un'isola deserta, controllati tramite collari radio, i ragazzi vengono costretti a partecipare a un "gioco" il cui scopo è uccidersi a vicenda. Finché non ne rimanga uno solo... Edito nel 1999, "Battle Royale" è un bestseller assoluto in Giappone, il libro più venduto di tutti i tempi; diventato fenomeno di culto, ha ispirato celebri film, manga sceneggiati dallo stesso Takami e videogiochi. Scritto con uno stile insieme freddo e violento, "Battle Royale" è un classico del pulp, un libro controverso e ricco di implicazioni, nel quale molti hanno visto una potente metafora di cosa significhi essere giovani in un mondo dominato dal più feroce darwinismo sociale.

Ebook
- Stelle cadenti di Mills Anita
- La gente felice legge e beve caffè di Martin-Lugand Agnes
- Il bosco dei cuori addormentati di Esther Sanz
- Tutto il cielo possibile di Benedetta Bonfiglioli
- Il bambino che inventò le stelle di Tom Bullough
- La quinta onda di Rick Yancey
- Le ragazze rubate di Clement Jennifer
- L'ombra d'argento di Martin Rua
- Un giorno, forse di Lauren Graham
- Villetta con piscina di Koch Herman
- Il mio piccolo principe di Anna Gavaldi

*** *** *** 

E voi cosa avete comprato di bello??? 

martedì 15 aprile 2014

"Nella tela del tempo" di Barbara Nalin e Tiziana Recchia

Buon giorno a tutti qui da me piove e piove e fa pure freddo, e tra le allergie e i cambi di temperatura sono stufa e malaticcia... non vedo l’ora che arrivi l’estate!!!!
Intanto vi presento un bel libro dalla trama assai intrigante ^_^ 



Titolo: Nella tela del tempo
Autrici: Barbara Nalin e Tiziana Recchia
Editore:  Narcissus
Pagine: 356
Prezzo: 2,99€ ebook

Link Amazon  

Trama: Fantasia, mistero, giallo, sentimento sono gli elementi portanti del romanzo “Nella tela del tempo”, ma è il tempo la parola chiave di tutta la vicenda. Il tempo che sconvolge, che unisce, divide e poi riunisce. Il tempo che cambia anche gli affetti. 
La vicenda inizia nel 2012 a Los Angeles,  protagonista Melita, una giovane fotografa che viene inviata a Malta, nella sua terra d’origine,  per fare un reportage di un corso che si terrà nel Mulino appartenente alla sua famiglia, nell’isola di Comino. 
La missione ha un fine tanto velato quanto allettante: pare che il vecchio Mulino custodisca un segreto legato ai Cavalieri di Malta, in particolare a delle tele che avrebbero il potere di cambiare la realtà a piacimento di chi le utilizza. 
Tra continue incursioni temporali, tra passato e presente, il lettore si immergerà nel leggendario mondo dei Cavalieri di Malta, ne apprezzerà i valori portanti dell’antica società, valori che ancora oggi meritano rispetto e condivisione e che rappresentano, almeno in parte, la via d’accesso a quel mondo lontano e misterioso per i personaggi del XXI secolo. I valori del passato permetteranno ai protagonisti del presente di confrontarsi, condividendo un’alleanza valoriale che darà vita a un progetto comune.


Come una mosca può intrappolarsi fino all’estremo nella tela di un ragno, così l’uomo può rimanere schiavo della tela del tempo, di un tempo non suo, estraniante e sconvolgente, che può condurlo alla definitiva scomparsa o alla sua rigenerazione. 

venerdì 11 aprile 2014

Challenge Tbr 2014: Recap mese di marzo mio e vostro & Tbr di aprile

Buona sera.. per un motivo o per un altro anche questo mese sono in ritardissimo con il recap della Challenge >.> uffaa!


Ecco quello che ho messo:

 - Ogni istante di me e di te di Alex Capus
- Miss Alabama e la casa dei sogni di Fannie Flagg
- Luna di settembre di Candice Proctor
- Chrysalis di Jodi Meadows 
- Silver di Kerstin Gier
- Una strana contessa di Jo Beverley
- Come nessun altra di Bella Andre
- Tenebre e ghiaccio di Leigh Bardugo
- La cacciatrice di fate di Elizabeth May 
- Baby doll di Sharon Carter Rogers  / - Il segreto del duca di Terri Brisbin
- Bianco e Nero II. I draghi del potere di Marina P. Pieroni
- Le piccole bugie del cuore di Gemma Townley
- Il gioco dei sensi di Walker Shiloh / - A volte ritorno di John Niven
- Insegui la tua stella di Asa Hellberg
- Dimmi di si (piccola novella con anticipo del seguito di Non cercarmi mai più) di Emma Chase
- Non lasciarmi mai di Emily Hainsworth

Diciamo che il mese di Marzo è andato molto bene sia dal punto di vista numerico di letture ma sopratutto dal punto di vista qualitativo visto che tutte a parte una e mezza diciamo sono state letture bellissime! ^_^ "La cacciatrice di fate" e "Chrysalis" tecnicamente li ho letti, ma ad aprile perciò non li metto qui... E anche "A volte ritorno" è stato rimandato ad aprile ed è in lettura e sarebbe molto più carino se solo ci fossero meno parolacce!
"Come nessun'altra" e "Una strana contessa" sono i libri che mi sono piaciuti di meno, "Bianco e Nero II" è magnificoooooooooooo *_* sto preparando la recensione, così come per "Tenebre e ghiaccio" e "Silver" ah senza parole, ma come vi ho già detto sono state tutte bellissime letture perciò non mi dilungo oltre! :) 

*** 

Per il mese di aprile ho messo in tbr:

- La ragazza che leggeva nei cuori di Terri Brown
- Il ritornante di Lorenza Manara
- La cacciatrice di fate di Elizabeth May
- A volte ritorno di John Niven
- Il mio piccolo principe di Anna Gavaldo
- La quinta onda di Rick Yancey
- Il fuoco della notte di Larissa Ione
- La vite impossibili di Greta Wells di Andrew Sean Greer
- Chrysalis di Jodi Meadows
- Half bad di Sally Green

I 4 evidenziati li ho già letti e sono MAGNIFICI!! "Il ritornante" per ora è un po' lento ma sono ancora a pagina 66 su 289 perciò non mi scoraggio ;) "A volte ritorno" è carino ma anch'esso è fermo a pagina 50 e ribadisco troppe parolacce! Così è diventato ripetitivo, noioso e inverosimile, ma ve ne parlerò quando lo avrò finito e vi farò la recensione ^^
"Il mio piccolo principe" è carino anche se mi aspettavo altro, ma vedremo che mi riserva :) Di "La quinta onda" ho letto e vi ho postato anche l'incipit in Chi ben comincia... e fa paura! Non vedo l'ora di leggerlo *_*
Degli altri due non saprei dirvi non ho letto neanche la prima pagina :) ma sono curiosa di leggere Half Bad praticamente non so cosa aspettarmi, ho evitato perfino le recensioni in giro XD vado a scatola chiusa ;p

*** 

E come nel mese scorso ecco il recap delle vostre letture!

Giusy P: Ne ha letti 5 su 14
- Legend di Marie Lu
- Perfetto di Alessia Esse
- Chaos di Lauren Oliven
- Insurgent di Veronica Roth
- Finché le stelle saranno in cielo di Kristin Harmel
- Viaggio al centro della terra di J. Verne
- La notte degli angeli caduti
- Con te sarà diverso di Jessica Sorensen
- Shadowhunters l'angelo di Cassandra Clare
- Shadowhunters - il principe di Cassandra Clare
- Shadowhunters - la principessa di Cassandra Clare
- Prodigy di Marie Lu
- Oltre i limiti di Katie McGarry
- Shadow di Jennifer L. Armentrout

Lorenza: Ne ha letti 6 su 7
- I protettori dell'oracolo - luce di Patrisha Mar
- Il fascino dell'oscurità di Isabel C. Alley
- Epidemia zombie 2 - Tuono e cenere di Z. A. Recht.
- Chaos di Lauren Oliver
- Requiem di Lauren Oliver

- Bloodhunters di Daniela Iannuzzi (ebook)

Nymeria: Su 6 non so quanti ne ha letti perchè non mi ha lasciato nessun aggiornamento.. (se mi fai sapere cara ti aggiungo nel conteggio! ^_^)
- Unspoken della Brennan
- Untold della Brennan
- Fangirl di Rainbow Rowell
- Through the Zombie Glass della Showalter
- Cruel Beauty di Rosamund Hodge
- Smokeless Fire di Samantha Young

N.B. Come sempre se avete fatto qualche altra lettura che però non avete messo ditemelo che aggiorno :) 
Nei commenti potete mettere la vostra tbr di aprile e i relativi libri letti man a mano durante il mese.
E come sempre vi ricordo che nella barra sopra troverete nella sezione Challenge Tbr 2014 il link diretto a questo post per lasciare i commenti!

***

Bene mi pare di aver detto e messo tutto, vi spedirò le email per i regali stasera se la connessione deciderà di farmi questo piacere e 

Chi ben comincia... #66: "La quinta onda" di Rick Yancey

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.


Ieri proprio non mi sono resa conto che era giovedì e quindi c'era la puntata di Chi ben comincia... Ero convinta che giovedì fosse oggi T.T stendiamo un velo pietoso ahahahaahaah perciò recupero oggi e vi lascio subito all'incipit di un libro che dalla trama sembra fantastico *_* e che è tra le mie letture di questo mese! ^^

*** *** *** 

Intrusione: 1995

Non ci saranno risvegli.
La mattina dopo, riaprendo gli occhi, la donna non avvertirà niente, solo una vaga inquietudine e la netta sensazione di essere osservata. Il disagio svanirà in meno di un giorno e di lì a poco verrà dimenticato.
Il ricordo del sogno, invece, resterà un po' più a lungo. In quel sogno c'è un grosso gufo che, appollaiato sul davanzale della finestra, la fissa attraverso il vetro con enormi occhi cerchiati di bianco.
La donna non si sveglierà. E nemmeno l'uomo al suo fianco. L'ombra proiettata sul letto non disturberà il loro sonno. E ciò per cui l'ombra è venuta -  il bambino dentro la donna addormentata - non sentirà nulla. L'intrusione non lacera la pelle, né provoca ai corpi coinvolti danni cellulari di alcun tipo.
In meno di un minuto sarà finito. L'ombra si allontanerà.
Non rimarranno che l'uomo, la donna, il bambino dentro di lei e l'intruso dentro il bambino, tutti addormentati. L'uomo e la donna si sveglieranno la mattina seguente, il bambino qualche mese dopo, al momento del parto. L'intruso dormirà ancora per diversi anni e si sveglierà quando ormai l'inquietudine della madre del bambino e il ricordo del sogno saranno svaniti da tempo.
A cinque anni da quella notte, durante una visita allo zoo con il figlio, la donna vedrà un gufo identico a quello del sogno. L'episodio la turberà per ragioni a lei incomprensibili. 
Non è la prima a sognare gufi nel buio.
E non sarà l'ultima.

*** *** *** 

Cioè è... questo incipit è una bomba *_* ne sono rimasta folgorata!!!! Devo leggerlo assolutamente appena finisco uno dei tre che ho iniziato TT.TT non so se riuscirò ad aspettare tanto anche perchè ho letto la pagina che segue e anche quella promette moooooolto bene O.O sigh sigh.
Lo avete letto voi?? Che ne pensate??