venerdì 28 marzo 2014

Recensione: "Il segreto del duca" di Terri Brisbin

Buon pomeriggio carissimi! Prima di lasciarvi alla breve recensione, vi aggiorno velocemente del project così che mi faccio due conti anche io ;p
Ho sostituito due libri ovvero: "Baby doll" di Sharon Rogers e "Il gioco dei sensi" di Walter Shiloh con "Il segreto del duca" di Terri Brisbin che ho letto tutto ieri per quando mi ha preso *_* e con "A volte ritorno" di John Niven, di cui vi avevo presentato l'incipit ieri ^^ Ho fatto il cambio perchè gli altri due li ho iniziati ma proprio non mi prendevano e così ho smaltito altro ;p
E per finire completamente il project mi mancano 5 libri e in più ho iniziato un libro fuori project perchè dopo aver letto l'incipit non sono più riuscita a posarlo ed è: "La ragazza che leggeva nei cuori" di Teri Brown.. Devo dire che sto facendo tutte bellissime letture :) ma ora passiamo al vero motivo del post..
Purtroppo posso preparare solo una recensione e anche breve perchè fra poco devo uscire, ma domani mi ci metto e ne preparo altre :)

Il segreto del duca 
di Terri Brisbin

Editore: Harlequin Mondadori
Uscita: marzo 2014
Prezzo: 4,20€

Voto: 4,5/5


Trama: Inghilterra, XIX secolo - Miranda è sposata da anni con l'affascinante e ricchissimo Adrian, Duca di Windmere, incastrata in un matrimonio che è solo apparenza e formalità. Decisa a dare una svolta all'insoddisfacente unione, segue il marito nella residenza di campagna della nobile famiglia e qui, miracolosamente, ritrova in lui il giovane premuroso e appassionato di cui si era innamorata. Per Miranda è un sogno che si avvera, eppure il sospetto a poco a poco le avvelena la vita. Perché Adrian continua a chiedere la sua opinione sul conto dei più appetibili gentiluomini in età da marito e spesso incontra di nascosto i propri avvocati. Vuole forse l'annullamento del matrimonio, o il segreto che nasconde è ancor più terribile?

Recensione

Un libro che dopo aver letto il prologo mi ha affascinata e incatenata alle sue pagine fino a ieri notte dopo aver chiuso soddisfatta e in coma il libro...

Non inizia come i soliti romanzi rosa: non c'è la conoscenza, lo scoccare della scintilla, i balli e il tanto desiderato matrimonio... Qui Miranda e Adrian sono sposati da 7 anni, la passione che c'era tra di loro all'inizio è finita. Li conosciamo come le coppie "in voga" a quel tempo, che adempiono ai loro "doveri coniugali" senza amore, senza passione, una volta a settimana solo per concepire un erede che purtroppo tarda ad arrivare. Li vediamo alle prese con le loro vite separate, lui con i suoi doveri di duca e lei di duchessa. Lei che rimane a gestire la casa e il personale e lui che ha perfino un'amante..
Per delle circostanze, che non vi dirò, altrimenti il gusto di scoprire il segreto del duca (che nel libro si scopre sin dalle prime pagine..) lo porteranno a guardarsi intorno, a guardare quella moglie come agli inizia prima che il titolo e le responsabilità in qualità di duca di Windmere hanno preso il sopravvento e loro due si sono ritrovati come due estranei. I punti di vista sono di entrambi e questo rende la lettura assai migliore.

Un libro piacevolissimo, scorrevole e coinvolgente.. non mancano i soliti clichè delle incomprensioni, dei primi approcci fisici, ma messi in una coppia già sposata, che in teoria già si conoscono reciprocamente non stonano e non pesano e sopratutto non lo rendono una cosa trita e ritrita... Veramente consigliato a chi come me ama questo genere!!! ^_^

giovedì 27 marzo 2014

Chi ben comincia... #65

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.


Mentre fuori piove da stanotte senza che abbia smesso 1 minuto.. io vi propongo l'incipit di un romanzo con una trama bizzarra che ho preso il mese scorso e però sono curiosa di leggere da quando ho letto la trama prima che uscisse nel 2012 se non sbaglio... E' un libro che ha fatto storcere il naso a parecchi, dall'altra parte è stato apprezzato e io.. non vedo l'ora di leggerlo e farmene un'idea ^_^

*** *** *** 

<<Dio sta arrivando... Fate finta di lavorare!>>
Così recita l'adesivo sbrindellato appiccicato allo schedario accanto al refrigeratore dell'acqua. Ma oggi c'è poco da ridere: Dio sta arrivando sul serio e la gente ce la mette davvero tutta per far finta di lavorare. Michele e Raffaello sono lì impalati accanto alla boccia gorgogliante dell'acqua con un fascio di scartoffie in mano (caro vecchio trucco da impiegati: come far sembrare affaccendato un fancazzista cronico) e la conversazione - invece della chiacchierata rilassata che i due angeli hanno sciorinato in quel punto esatto per tutta la settimana - è arrancante, frettolosa e pronunciata a mezza bocca, quasi sottovoce, accompagnata da continue occhiate verso il corridoio principale. 
- Quand'è che torna il vecchio? - chiede Raffaello.
- Da un momento all'altro. Tarda mattinata, secondo Jeannie, - risponde Michele senza nemmeno alzare lo sguardo. E' concentrato sul refrigeratore dell'acqua: tira la levetta con forza e una grossa bolla risale il recipiente di cristallo.
- Porca miseria credi che sarà incazzato?
- Incazzato? -Michele ci pensa su, e intanto tiene d'occhio l'ufficio principale, sorseggiando l'acqua.
L'ufficio principale in paradiso è uguale a qualsiasi altro ufficio open space: cubicoli, scrivanie con le vaschette straripanti di fogli, telefoni, cestini, fotocopiatrici e scaffali carichi di cartellette e fascicoli. Ma c'è qualche differenza.
In paradiso, ovviamente, a illuminare l'ufficio non ci sono tubi fluorescenti: al contrario, tutto è soffuso, rischiarato, inondato (mettetevela come vi pare) di pura luce celeste, la luce nuova di zecca di una tersa mattinata di maggio. L'atmosfera  lavorativa è in genere felice, concentrata, entusiasta (anche se oggi, per ovvi motivi, c'è una corrente sotterranea di snervante attesa) perchè nell'ufficio principale del paradiso, naturalmente è sempre venerdì pomeriggio. Altra piccola differenza: l'alveare di scrivanie e cubicoli si estende a perdita d'occhio, appiattendosi fino all'orizzonte, ed è circondato da batuffoli vaporosi di nuvole. Forse qualcuno resterà sorpreso venendo a sapere che in paradiso si lavora, e invece è stata una delle trovate più azzeccate di Dio. (E a Dio capita spesso di averne). - La gente ama lavorare, - ha detto Pietro.
- Cazzo, la gente ha bisogno di lavorare. Pensa a quelli che sono disoccupati da una vita. Pensa ai ricchi sfaccendati. Ti sembrano felici? -  Di conseguenza, chiunque in paradiso voglia di un lavoro - ed è la maggioranza - lo ottiene.
Michele si scola il bicchierino di carta fino all'ultima goccia e socchiude gli occhi per la goduria. L'acqua in paradiso... Bé, potete immaginarvela.
- Incazzato? - ripete Michele. - Sarà incazzato nero!

***

Non ho saputo resistere alla tentazione ;p e vi ho riportato tutto fino al primo spazio bianco ^^ bé io personalmente devo dire che mi ha messo ancor più curiosità leggerlo perchè voglio sapere perchè è incazzato Dio... e mi sa che sarà il degno sostituto di un libro del project che mi stava annoiando già alla terza pagina ;p ahahaha problema risolto (almeno spero >.>) e voi lo avete letto?? Vi incuriosisce questo incipit?

lunedì 24 marzo 2014

Anteprima: "ExtraUnione e la fortezza di Nugari" di Michele Raniero

Buoooooon giornooooo cari vi segnalo un anteprima da segnare e cerchiare di rosso sul vostro calendario.. non sto più nella pelle, quando ho letto l'email di Michele in cui mi informava dell'anteprima mi sono venuti gli occhi a cuoricini e saltavo di felicità *_* finalmente a aprile potrò e potrete ;p avere tra le mani il continuo di "ExtraUnione e la società degli uomini morti" (QUI potrete trovare la mia recensione) che avevo adorato!!!!!


Titolo: ExtraUnione e la fortezza di Nugari
Autore: Michele Raniero
Editore: Il Ciliegio
Pagine: 296
Prezzo: 17,00€

Data di uscita: aprile 2014

Sito del librowww.extraunione.it

Trama: Il vice-generale Met Gresten e il fedele amico Sam Douson non hanno fallito la missione: l’inaspettata quanto improbabile alleanza fra Unione e la Società degli Uomini Morti è stata stretta, ed è quindi giunto il tempo di mettere da parte gli antichi dissapori e combattere fianco a fianco. Gli invasori neutoniani hanno ormai in pugno oltre metà del pianeta e, spintisi fino alle porte della Fortezza di Nugari, progettano la conquista dei territori di ExtraUnione.
Met farà tutto ciò che è in suo potere per impedirlo e per difendere la città degli Uomini Morti dall’assalto dell’esercito del Primarca, leader di Neuton.
Il vice-generale sarà in grado di convincere gli Uomini Morti a combattere al suo comando? Di trovare le parole giuste per persuaderli che, al di là delle diverse decisioni e delle divise indossate, il fine perseguito è lo stesso?
È tempo di risollevare la testa, di imbracciare le armi e riprendersi la propria libertà.
È tempo di combattere. 

*** 
Se ve lo siete persi ecco qui la trama del primo libro:

Ventidue anni. Quasi un quarto di secolo è passato da quel mattino in cui il presidente di Unione, Zivor Ullman, ha decretato la fine della guerra contro il continente Futura, ribattezzandolo ExtraUnione. Ventidue anni che hanno visto l’affermarsi assoluto di Unione sull’intero pianeta, e la consacrazione del potere di Ullman, di un uomo convinto d’essere un dio.
Eppure qualcosa è cambiato, all’improvviso, senza che nessuno potesse prevederlo.
Unione è stata attaccata e la sua capitale, Tzare, distrutta in un solo mattino. L’impero dominatore della terra si ritrova in ginocchio di fronte ad una potenza straniera sottovalutata, che ha tessuto il suo piano di conquista in silenzio, nell’ombra di un mondo in schiavitù, alla ricerca di vendetta.
Ma, forse, non tutto è perduto. Forse un’ultima speranza per Unione vive ancora, ma alberga proprio in quell’ExtraUnione sottomessa, comandata dalla Società degli Uomini Morti, da un’organizzazione clandestina nata nell’odio, che agogna la libertà perduta, che lotta per la rinascita di Futura.
Il compito che il fato riserva al tenente Met Roustin è arduo e senza precedenti. Egli dovrà agire da anello di congiunzione fra le due realtà, fra Unione ed ExtraUnione, tra il dominatore in ginocchio e il sottomesso desideroso di rivalsa, cercando di unire quei due mondi opposti che, a causa dello strano disegno del Destino, sono entrambi suoi. E’ una corsa contro il tempo, prima che Unione cada definitivamente, trascinando nella polvere anche ExtraUnione, prima che l’intero pianeta paghi le colpe di un solo uomo.

*** *** ***

Meraviglioso meraviglioso... non serva che aggiungo che in un modo o in un altro sarà mio *___* muahahahahhahaa e voi lo avete letto il primo??? 

domenica 23 marzo 2014

"Sotto la pelle" di Michel Faber

Buona domenica a tutti lettori!!!!! Qui c'è un bel sole e un vento gelato ahahaha così da non darmi false speranze sull'arrivo dell'estate ;p 
Questa mattina girovagando su Amazon ho scovato un libro che non avevo mai sentito risalente al 2006, ma che ha una trama a dir poco pazzesca ed è inutile dire che lo voglio e che è finito in wish list vero?! *__* 


Titolo: Sotto la pelle
Autore: Michel Faber
Editore: Einaudi
Pagine: 268
Prezzo: 10,50€

Trama: Una macchina percorre più volte al giorno una statale deserta nelle Highlands scozzesi. Alla guida c'è una donna, Isserley. Sembra che stia cercando qualcosa. All'improvviso nota sul ciglio della strada un giovane robusto seduto sul suo zaino, gli fa cenno di salire a bordo. Il ragazzo la ringrazia del passaggio, non ha motivo di diffidare di una bella ragazza dall'apparenza inoffensiva. La fattoria in cui Isserley lo conduce è una base sotterranea, un labirinto di cucine, camere frigorifere e gabbie in cui altre prede attendono di essere macellate. Isserley appartiene a un'altra specie, che si definisce umana per distinguersi da quella dei "vodsel", la razza inferiore che riempie le strade e le città e che il suo popolo usa come cibo. I Vodsel siamo noi.

*** *** ***

Che ne pensate?? Qualcuno di voi lo ha letto e mi saprebbe dire qualcosa di più?? 
Bene per questa mattina ho finito il mio spulciamento in giro altrimenti vado fallita... il mio portafoglio già è corso a nascondersi anche se sono ancora sotto project ;p poverino...
Ci rileggiamo stasera con la presentazione di un altro fantastico libro ^^ un abbraccio!

sabato 22 marzo 2014

Tag: I libri che mi hanno cambiato la vita

Buon sabato pomeriggio carissimi! Spero che questo week end sia iniziato nel migliore dei modi ^^ oggi vi voglio rendere partecipi dei 10 libri che mi hanno cambiato la vita con una breve descrizione sul perchè.. dei libri che mi hanno aiutata a crescere, quei libri che mi sono rimasti nel cuore in maniera speciale, che hanno accompagnato la mia crescita da lettrice alla prime scoperte nel lontano 2008, alla lettrice accanita e appassionata, che tutti voi che mi seguite, conoscete :) 
Questo tag l'ho preso dal blog L'ora del libro di Anita Book (cliccando sul nome del blog verrete rimandati al suo video tag) nel caso siete curiosi di andare a vedere le sue risposte ;)
E naturalmente... siete tutti taggati!!!!!!


1.. Twilight di Stephenie Meyer
Lo so che probabilmente vi sarete stufati di sentirmi nominare questo libro.. ma per molti il libro che ha spalancato le porte della letture è Harry Potter, il mio è Twilight. 
Ho letto questo libro spinta dalla curiosità che mi è stata messa da una mia compagna che lo stava leggendo durante il rientro a scuola nel 2008 e dopo avermi raccontato la trama a grandi linee ho avuto una sensazione strana nello stomaco, sapevo che dovevo averlo, che dovevo comprarlo subito.. tant'è che povera mamma glielo fatto comprare il giorno dopo. Oggi con il senno di poi so che quel libro mi stava chiamando ancor prima di averlo tra le mani :) 
Si dice che il primo amore non si scorda mai.. e con Twilight è così! 
Quando mi sento triste, quando non so che leggere, quando è un periodo no, quando ho bisogno di una lettura che sia la mia coperta di Linus.. mi butto tra le sue pagine e mi estraneo da tutto e da tutti fino a quando non sto bene ^_^ ogni volta che penso a questo libro lo faccio con amore e una gran felicità, perchè in fondo Twilight me la regalata facendomi conoscere Edward il mondo dei libri.

2.. Cime tempestose di Charlotte Bronte
Questo è stato invece il mio primo classico.. ricordo che anche questo me lo ha comprato la mia mamma..
stavamo al centro commerciale e io gli dico così di punto in bianco che mi sarebbe piaciuto poter leggere questo libro; e lei ridendo mi dice che lo ha letto quando era ragazza e nello stesso momento passiamo davanti alla Giunti e lei entra e me lo compra e ridendo mi dice "Tieni,  è così vecchio questo libro che l'ho pagato 5€ per così poco". Ed io mi sono sentita come se avessi una cosa rarissima che non smettevo di guardarlo questo libro e leggendolo mi si è aperto il mondo che fino ad allora snobbavo definendoli libri noioso e questo mi ha portato al 3 libro che mi ha cambiato la vita...
3.. Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen
Questo appunto è il classico che ho letto subito dopo Cime tempestose e non ricordo se a prendermi questo ci ho mandato mamma o Ilaria.. Questo è stato il libro che mi ha fatto amare l'800, i suoi usi, costumi, i suoi modi cavallereschi, le case lussuose, il thè delle cinque, i balli.. un mondo fatto di etichette, quelle etichette che ti permettevano di
nasconderti come fa Mr. Darcy che a primo impatto sembra orgoglioso, altezzoso e invece nasconde un animo buono, giusto, tenero verso coloro che ama a dispetto di quello che gli altri potranno pensare. Penso che Mr. Darcy, insieme a un'altra manciata di personaggi maschili, mi ha fatto innamorare di sé per quel che è al di là dell'aspetto estetico. Un libro che ho riletto parecchie volte e ogni volta riesce a farmi estraniare dalla realtà.

4.. Le parole che non ti ho detto di Nicholas Sparks
Il mio primo romanzo di Sparks, che ricordo mi fu prestato da Ilaria quasi per caso.. Prima di allora non lo avevo mai sentito questo autore e l'ho iniziato perchè era tempo che Ilaria ne rientrasse in possesso ed è stato come amore a prima vista dopo poche pagine! Da questo libro oltre a quello del punto 5 ho capito che avevo un'affinità con il genere romantico, che quando li leggevo mi sentivo felice, mi sentivo appagata, ero pervasa da una strana euforia sembra quasi che mi droga ahahahaha. E fin'ora è stato l'unico libro che è riuscito a farmi singhiozzare per quando piangevo.. piangevo per quell'amore perso, piangevo perchè mi ero immedesimata talmente tanto che sentivo il dolore di Theresa come se fosse il mio. Piangevo di fronte alle parole di Garrett come una bambina.. A distanza di anni e nonostante ho letto e riletto tutti i libri di Sparks che mi hanno fatto emozionare e piangere anch'essi, questo è stato l'unico libro che non ho mai avuto il coraggio di rileggere.


5.. Sentimenti ribelli di Sonia Caporali
Probabilmente questo libro lo conosceranno in pochi, in pochi sapranno chi è questa autrice italiana fantastica con cui ho stretto un bellissimo rapporto; ma dovete sapere che quando ho letto Sentimenti ribelli, Sonia Caporali era una sconosciuta per me, era un libro in cui mi ero imbattuta per caso girovagando sul web una sera e che era a disposizione gratis semplicemente richiedendoglielo via email. Ed è stato a parte

quello di Sparks che possiamo definirlo un romanzo rosa contemporaneo, il mio primo vero romanzo rosa storico nel vero termine della parola. Questo libro mi ha fatto scoprire che esisteva questo piccolo mondo che molti lo considerano il mondo degli Harmony da edicola, ma che per me è il mondo migliore, il mio mondo preferito. I romanzi rosa sono i libri che leggo per staccare dal mondo, che leggo quando ho voglia di sentirmi amata, ho voglia di semplicità e leggerezza, ho bisogno di un libro che mi faccia compagnia sul serio senza che esso mi possa deludere. Per molti è l'urban fantasy, altri i thriller per me sono i romanzi rosa ;p

6.. Le guerre del mondo emerso III. Un nuovo regno di Licia Troisi
Passiamo a un bel fantasy.. Anche questo libro l'ho letto grazie a mia sorella Eva, che lo ha comprato per caso in un momento di follia, tanto che non si è nemmeno accorta (e io dietro di lei!) che era il terzo della trilogia delle guerre del mondo emerso. Fino ad allora ero all'oscuro di questo genere o per lo meno lo conoscevo per sentito dire. 
Ed è stato come aprire gli occhi dopo averli tenuti sempre chiusi ed aver visto il sole. 
Ho letto tanti altri libri fantasy dopo di questo, come La bambina della sesta luna, altri libri di Licia Troisi, Tolkien con Lo Hobbit.. ma questo ha un posto speciale nel mio cuore <3 

7..  Il cavaliere d'inverno di Paullina Simmons
Ah Il cavaliere d'inverno *_* Ogni volta che penso a questo libro mi palpita il cuore! Una storia d'amore, di guerra, di sacrifici, c'è tutto quello che si può desiderare in un libro!
La storia di Tatiana E Alexander si sviluppa e mi muove a Leningrado, ora San Pietroburgo, in Russia allo scoppio e durante la Seconda Guerra Mondiale.. ma la cosa che è meravigliosa è la minuziosa e realistica riproduzione dell'ambiente storico, delle condizioni di vita, ogni cosa coincide con la realtà.. e poi ci sono questi due personaggi: un soldato e una ragazza che si conoscono per caso e che il loro amore è talmente forte che né la fame, né la guerra, né il freddo, né la morte, né i campi di concentramento riescono a piegarli.. loro si amano e insieme affrontano qualunque cosa questi duri tempi riservi loro, con una realtà, con una profondità che fa commuovere. Questo libro è poesia pura, è l'amore che ognuno di noi desidera poter trovare, poter vivere.. perchè quell'amore che vivrà anche dopo la morte, quell'amore che solo due anime gemelle conoscono e vivono.

"Diresti qualsiasi cosa in questo momento,vero? "Si,in questo momento,qualsiasi cosa". Si sollevò,si avvinghiò a lui,gli prese la testa nera e triste e pianse.Alexander, mi hai spezzato il cuore. Ma poiché mi hai portata sulla schiena, mi hai trascinata moribonda su una slitta, mi hai dato il tuo ultimo pane, per il corpo che hai distrutto in nome mio, per il figlio che mi hai regalato, per i ventinove giorni in cui abbiamo vissuto come uccelli del paradiso rossi, per tutta la nostra sabbia di Naples e il nostro vino di Napa, per tutti i giorni in cui sei stato il mio primo e ultimo respiro, per Orbeli... io ti perdono.
***
Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
"Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
gelato seduta su una panchina."  

"Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
"Da una vita."
***
"Ovunque sarai e sentirai il vento che sussurra il tuo nome... sarò io che ti chiamo. Io ti aspetto soldato. Oltre la guerra e il silenzio. Oltre l'oceano."
***
"Fai a te stessa queste tre domande, e scoprirai chi sei: in cosa credi? In cosa speri? E soprattutto... cosa ami?"

Vi rendete conto di quanto è bello e queste sono solo 4 delle centinaia di bellissime frasi e scene di questo libro e di questa trilogia in generale!!!! Mi ci vien da piangere ogni volta che lo leggo *_* <3 

8.. Il cielo sopra Darjeeling di Nicole C. Vosseler         
        
Questo libro mi è stato regalato -sotto suggerimento del mio sposo riferito da me- da mia suocera per un Natale. E' un libro magico, intenso.. non me lo sarei mai aspettata di poterlo amare tanto profondamente.
9.. Misery di Stephen King
Misery l'ho trovato per caso in un cassetto chiuso a chiave a casa mia sotto al telefono o per lo meno dove stava prima che lo staccassimo.. mamma ci tiene i suoi quattro libri risalenti alla sua gioventù e c'era anche
questo volume senza sovra copertina che mi ha incuriosito solo dopo che ho iniziato a frequentare i blog ed ho scoperto l'esistenza di Stephen King  e sono andata allora a ripescarlo ;p ed è assolutamente bellissimo e ora è in bella mostra nella mia libreria ;p



10.. Abbracciata dalla luce di Betty J. Eady
Un libricino piccino piccino, mi fu prestato dalla stessa compagna che mi fece leggere Twilight e che parla dell'esperienza personale dell'autrice di quando è morta per un periodo di tempo durante un operazione e che è tornata poi indietro. E lei ci racconta cosa ha visto nell'aldilà, cosa ha provato, cosa gli è stato detto..  

Ed è il libro più emozionante e intenso su questo argomento. Molte volte mi sono chiesta cosa succeda dopo che si muore, cosa si prova, qual'è il nostro scopo qui sulla Terra.. penso che tutte le persone credenti almeno un po' come me a volte se lo siano domandate e questo libro è stata una scoperta affascinante e stravolgente.. è da questo libricino che ho iniziato a documentarmi su questo argomento; molte cose dette qui, sono state dette in altri contesti e da altre persone come per esempio nei libri di Rosemary Altea e questo mi fa supporre che non siano tutte c*****te..
Per chi è interessato ve lo consiglio assolutamente. Io personalmente ho iniziato a vedere il mondo, me stessa e la morte sotto un altro aspetto. Mi ha cambiato veramente la vita ^_^

*** *** ***

Bene carissimi, questi sono i miei libri che mi hanno cambiato la vita.. e i vostri quali sono??? Sono curiosa di conoscerli ^^ se vi va lasciatemi il link così sbircio le vostre risposte ;p 
Un abbraccio

giovedì 20 marzo 2014

Recensioni: "Silver" di Kerstin Gier & "Requiem" di Lauren Oliver

Ri giorno carissimi eccomi con due recensioni scritte un po' di getto ^^ e penso che con una di queste attirerò le ire e male parole di qualche fangirl delle due serie ;p

Silver 
di Kerstin Gier

Editore: Corbaccio
Pagine: 232
Prezzo: 16,40€

#1 libro della Trilogia dei sogni

Voto: 5/5


Trama: Porte con maniglie a forma di lucertola che si spalancano su luoghi misteriosi, statue che parlano, una bambinaia impazzita che si aggira con una scure in mano... I sogni di Liv Silver negli ultimi tempi sono piuttosto agitati. Soprattutto quello in cui si ritrova di notte in un cimitero a spiare quattro ragazzi impegnati in una inquietante cerimonia esoterica. E questi tipi hanno un legame con la vita vera di Liv, perché Grayson e i suoi amici sono reali: frequentano la stessa scuola, da quando Liv si è trasferita a Londra. Anzi, per dirla tutta, Grayson è il figlio del nuovo compagno della mamma di Liv, praticamente un fratellastro. Meno male che sono tutti abbastanza simpatici. Ma la cosa inquietante - persino più inquietante di un cimitero di notte - è che loro sanno delle cose su Liv che lei non ha mai rivelato, cose che accadono solo nei suoi sogni. Come ciò possa avvenire resta un mistero, esattamente il genere di mistero davanti al quale Liv non sa resistere...


Recensione

Il mese scorso ho letto di fila tutta la trilogia delle gemme (QUI) della stessa autrice e mi aspettavo un capolavoro, o per lo meno qualcosa di più, invece, ci sono rimasta un po' delusa, ma ho deciso di leggere lo stesso questo suo nuovo lavoro perchè comunque mi piace molto come scrive avendo letto anche "In verità è meglio mentire" (QUI) che comunque mi è piaciuto molto e devo dire che questo libro mi ha conquistata e fatta innamorare nonostante molte persone ne sono rimaste un po' deluse.

Non è assolutamente il mio caso, anzi Silver lo preferisco di gran lunga a Red, Blue e Green e con questa frase mi nascondo due minuti per paura degli oggetti volanti non identificati provenienti da fan incazzate ;p

Olive o meglio Liv a sedici anni ha traslocato insieme alla sorellina, la madre la cagnolina e la bambinaia Lottie almeno una decina di volte, ma questa volta le cose cambieranno perchè la madre ha deciso di stabilirsi a Londra definitivamente e per giunta a casa del fidanzato che ha due figli, gemelli Grayson e Florence, una domestica e un gatto. 
Ho adorato Liv dalla prima riga, simpatica, coraggiosa, curiosa, scettica e con il "dono" di poter entrare nei sogni altrui... 
Ho adorato anche Grayson, Harry, Jasper, Arthur, la sorellina Mia, la madre un po' fuori dagli schemi.. praticamente non ci lascio nessuno... tutti i personaggi sono ben caratterizzati, la scrittura è fluida, coinvolgente, armoniosa, ogni cosa, ogni minimo particolare ha un suo incastro, è frizzante e ironico e un po' romantico allo stesso tempo. La trama è intrigante e il fatto che si possa viaggiare nei sogni, il libro, il demone... tutto rende particolare e spettacolare questo libro! 

Lo so non è che vi abbia raccontato la trama o scritto chissà quale pensiero profondo, anzi a guardarla per intero saranno si e no 5 righe di senso compiuto, ma mi ha mandata su di giri questo libro che i pensieri mi si accavallano e non ne esce uno coerente e sensato se non quello di consigliarvi assolutamente questo libro!!!! *__* oh Grayson sono già in astinenza da te ;p

*** *** ***

Requiem
di Lauren Oliver

Editore: Piemme
Pagine: 384
Prezzo: 17,00€

#3 libro della trilogia 

Voto: 3.5/5


TramaLena è ormai parte integrante della resistenza contro chi vuol eliminare l’amore dalla faccia della terra, ma non è più la stessa ragazza di un tempo. Dopo aver salvato Julian dalla morte, Lena ha trovato rifugio nelle Terre Selvagge, dove ha anche reincontrato Alex, il primo amore che pensava morto…
Ormai, però, nemmeno le Terre Selvagge sono un luogo sicuro: il governo non può più negare l’esistenza degli Invalidi e i Regolatori sono in viaggio per abbattere i ribelli. È scoppiata una vera e propria rivoluzione.
Nel frattempo, Hana vive una vita tranquilla e senza amore a Portland, fidanzata al sindaco della città. Inaspettatamente le strade delle due amiche si incroceranno ancora una volta, prima che la lotta abbia fine. 

Recensione 
(spoiler se non si sono letti i volumi precedenti)

Ho amato Delirium e Chaos (QUI) ero impaziente, curiosa, stra felice quando ho preso in mano il terzo e conclusivo volume della Oliver per sapere di Alex, Julien, Hana, Lena... e ci sono rimasta malissimo >.>

Mi aspettavo più azione, qualcosa di più sconvolgente che ti facesse cadere la mascella a terra, ma non so non mi ha convinta per nulla -_-"

Ritroviamo la situazione con cui si è chiuso Choas.. Lena scopre che Alex è vivo, ma in qualche modo non è più l'Alex che conosceva; questo nuovo è freddo, distante, sempre fiero e che non ne vuole sapere di Lena, infatti se ne tiene ben lontano per quasi tutto il libro.. Lena anche è cresciuta, è più forte, determinata, anche se confusa da questa nuova situazione e Julian, dolce, presente che cerca di dare a Lena tutto lo spazio e il tempo e la comprensione di questo mondo *_* e Hana.. ritroviamo la migliore amica che si credeva ormai curata e spacciata e per metà è così curata e fidanzata al candidato futuro sindaco, ma qualcosa nella cura è andata storta, e mi ha stupito il colpo di scena che si ha alla fine per quel che riguarda lei; sono rimasta a guardare le pagine a bocca aperta!

Per quel che riguarda la trama: Lena con il resto del gruppo si metterà in cammino per raggiungere gli altri gruppi per poter mettere fine a questa situazione che li vede braccati dai curati senza via di fuga se non con la lotta e dall'altra parte i curati anche vogliono mettere fine alla Resistenza; ed è proprio questa la parte che più mi ha delusa un po', speravo in più movimento oltre che solo alla fine, qualcosina di più coinvolgente. 
Poi abbiamo il "semi" triangolo amoroso, ma che non so non mi ha convinto sembrava una cosa storpia: Lena che corre dietro ad Alex, questo che la evita e il povero Julian che sta li come un cretino aspettando le briciole di Lena o che questa si decida ç_ç 
Inoltre il libro è diviso in 2 "pov" alternativamente tra Hana e Lena fino a ricongiungere le situazioni.

Sono rimasta parecchio delusa ripeto, è stato veramente poco coinvolgente, un po' troppo piatto per quel che sono stati i due precedenti.. il finale mi aspettavo qualche parola di più invece è un immenso buco aperto da cui ognuno trae le conclusioni che gli pare T.T e a volte ci sta bene, ma qui stona a mio gusto.. mah!

Però tirando le somme della trilogia al completo ve la consiglio assolutamente, lasciatevi contagiare anche voi dal Delirium Amoris Nervosus per questa storia! *_* 

Chi ben comincia... #64

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.


Nuovo appuntamento con la 64° puntata di questa rubrica ^^ e vi propongo l'incipit di un libro che ha una trama a dir poco attraente *_* che penso finirà tra le mie prossime letture dopo il project ed è uscito per la Newton Compton da poco... :)

*** *** *** 

L'ultimo venerdì di marzo 
8:27

Nadia e io ci precipitiamo a rotta di collo giù per la collina che confina con l'edificio scolastico proprio mentre l'ultima campanella d'ingresso squilla alle nostre spalle.
<<Su, sbrigati>>, le dico, sorpassandola e superando con un balzo il torrente che separa la scuola dal retro dei negozi su Main Street. <<Non possiamo farci beccare>>.
<<Vuoi rilassarti?>>, fa lei, superando il corso d'acqua con passo misurato e fermandosi accanto a me. <<E' un avventura, Rowan. Dovremmo divertirci.>>
<<Si, bè, dobbiamo prima arrivare a destinazione>>, ribatto. Abbiamo già saltato la scuola due volte e attraversare questo terreno piatto e sgombro che abbiamo davanti è sempre la parte più snervante. Sta' allerta. Non perdere mai di vista quello che ti circonda. Buffo, in pratica uso lo stesso ritornello di mio padre nelle sue prediche di sicurezza contro di lui.
<<Va bene, andiamo. E cerca di sembrare disinvolta.>>
<<Come vuoi tu>>, dice Nadia come per prendermi in giro.

- Io che non vivo senza te di Laura Wiess -

***

Che ne pensate?? Dall'incipit non si capisce molto, ma la trama promette un po' di lacrime >.> sigh sigh qualcuno di voi lo ha letto? saprebbe dirci cosa aspettarci? ;p

mercoledì 19 marzo 2014

Recensione: "Come nessun'altra" di Bella Andre

Buon pomeriggio altra recensione di un libro che fa parte del project.. purtroppo mi ha deluso parecchio mi aspettavo molto di più e in giro ho letto parecchie recensioni che la pensano come me su alcune cose, ma i gusti son gusti poi!!! Ma pazienza.. il continuo sembra promettere meglio e deciderò dopo averlo letto se smettere questa serie o proseguirla, visto che sono curiosa di sapere cosa succederà a Markus il fratello di Chase ;p ma veniamo a "Come nessun'altra", prima che mi perda in ulteriori chiacchiere ;p

Come nessun'altra #1
di Bella Andre

Editore: Tre60
Pagine: 300
Prezzo: 9,90€

Voto: 2.5/5


Trama: Sola, di notte, con la macchina in panne, in una stradina di campagna e sotto un violento temporale: Chloe Peterson non è donna da perdersi d'animo, ma stavolta il destino sembra proprio accanirsi contro di lei. E mentre si sta domandando cosa mai potrà ancora succederle… ecco che qualcuno si ferma a soccorrerla. Chase Sullivan è gentile, premuroso, affascinante. Troppo bello per essere vero? Di certo troppo pericoloso per Chloe che, dopo una serie di relazioni sbagliate, ha giurato a se stessa di non commettere mai più l'errore di fidarsi di un uomo. Tuttavia, incantata dal suo carisma, la donna si lascia convincere a passare la notte a casa sua. Ma chi è davvero quell'uomo? Che cosa si nasconde dietro la sua orgogliosa indipendenza? E perché Chloe è così restia ad aprire il suo cuore e a farsi amare? Che cosa le impedisce di essere felice? Tra carezze e schermaglie, tra sospiri e sorrisi, le risposte arriveranno. Sorprendenti per entrambi…


Recensione

Ero indecisa tra 2,5 e 3 ma questo libro a distanza di una settimana su per giù mi è rimasto ancor più anonimo.. perciò ho preferito mezzo fiorellino in meno.

Iniziamo dai punti a favore: Non è un libro da buttare completamente, è scorrevole, leggero, senza pretese, romantico anche se in certi punti troppo zuccheroso, buonista, con un lieto fine carino (anche se scontato...) e con un personaggio maschile che non mi è dispiaciuto anche se mi ha ricordato troppo i fratelli della serie Friday Harbor della Kleypas e ora non mi vien in mente ma anche qualche altra famiglia della Kleypas..
Nello specifico abbiamo Chase Sullivan, uno degli 8 figli che compongono la grande, unita, affiatata famiglia Sullivan. 
E' dolce, bellissimo con un fisico scolpito, arrapante (insomma tutta questa roba qui...) romantico, simpatico, gentile, si getterebbe da una rupe se solo la donna che ama glielo chiedesse, ama i suoi fratelli e sorelle, ha una mamma che fa invidia a quella del Mulino Bianco, ricco (perchè se no non li vogliamo ;p) fa il fotografo e che ama Chloe appena la vede, un colpo di fulmine che poveretto lo ha fatto secco subito subito.
Ma avete notato che nei libri le donne anche se sono bagnate fradicie, con i capelli arruffati, trucco sbavato, vestiti osceni, sono descritti agli occhi degli uomini come bellissime... mentre se lo siamo noi nella realtà sembriamo degli spaventapasseri assemblati male che fanno ridere e scappare dall'orrore???? Cioè è un'ingiustizia e una beffa a nostro danno! >.> 

Tornando al libro....  passiamo a cosa non mi è piaciuto.
Per prima cosa: Lei, Chloe, mi è stata antipatica a pelle a prima vista, e alla fine mi rendo conto che è più una questione di feeling tra me e la protagonista che un difetto reale del libro.

(Qui potrebbe esserci qualche spoiler...)
L'ho trovato troppo buonista (si so che l'ho messo tra gli aspetti buoni, ma per me personalmente non lo è, ma è un fatto di gusti anch'esso). Buonista perchè lei sta scappando dall'ex marito che l'ha picchiata ecco perchè è sul ciglio della strada, e il libro sorvola su questa cosa come se fosse normale una situazione del genere. Non c'è approfondimento, non c'è profondità.. si centra tutto tra questo rapporto lampo tra Chloe e Chase, si amano già il giorno dopo sti due, sono attratti in modo spaventoso l'uno verso l'altro e il fatto che l'ex marito la stia cercando e che la rivuole è quasi come un insetto che si spiaccica sul vetro, un puntino e nulla più, e fa risolvere il tutto verso la fine con due cazzotti e una minaccia quando nella realtà se bastasse solo questo non ci sarebbero tutti questo femminicidi in giro.. ma ripeto ci sono lettrici che vedono questo buonismo in modo positivo a mio contrario... perciò vedete voi sotto quale aspetto vedere questa cosa! 
(Fine possibili spoiler..)

L'ho trovato troppo sbrigativo, l'arco di tempo in cui questi due si amano, si mettono insieme, risolvono i problemi e... altro (ahahah basta spoiler ;p) è troppo breve per i miei gusti, troppo irreale.
A tratti risulta noioso... noioso perchè stanno perennemente arrapati (scusate la finezza!) e vorrebbero farlo come conigli e non sia mai si sfiorano pfff che ve lo dico a fare! Però alla fine è e non è un difetto perchè nel complesso il libro scorre anche se a volte sti due "si incantano sullo stesso disco" ;p

Come vedete questo libro a mio avviso può piacere o no a seconda dei gusti, perciò non lo sconsiglio e non lo consiglio, fatevi un'idea vostra piuttosto se vi incuriosisce, magari vi saprà conquistare ^^

Io vi saluto e chiedo ora a voi cosa ne pensate di questo libro!!! Se vi è piaciuto o meno, se lo leggerete o ve ne terrete alla larga ;p

*** 

La serie è così composta:

1.  Come nessun'altra
2. From This Moment On (inedito)
3. Can't Help Falling In Love (inedito)
4. I Only Have Eyes for You (inedito)
5. If You Were Mine (inedito)
6. Let Me Be the One (inedito)
7. Come A Little Bit Closer  (inedito)
8. Always On My Mind (inedito)
9. The Way You Look Tonight (inedito)
10. Kissing Under The Mistletoe (inedito)
11. It Must Be Your Love (inedito)
12. Just To Be With You (inedito)

lunedì 17 marzo 2014

Recensione: "Miss Alabama e la casa dei sogni" di Fannie Flagg + veloce recap project

Buon pomeriggio cari che fate di bello?? Oggi qui da me è l'ennesimo bellissimo giorno di sole caldo che è proprio piacevole nonostante il venticello ^^ si avvicina l'estate che meraviglia *_*
Il project sta procedendo bene, ho letto 7 libri anche se uno era una novella... proprio ieri ho finito "Bianco e Nero II. I draghi del potere" ma ancora non mi capacito che ho finito questo magnifico libro ç_ç già mi mancano le Terre di Arret e Gilbert!!!
Ho iniziato "Silver" della Gier e mi sta piacendo molto anche se sono solo al 4 capitolo e non succede ancora nulla di memorabile ^^ e " Una strana contessa" della Beverley e anche questo mi sta piacendo :) Voi che state leggendo invece?? Stasera invierò le email della tbr di febbraio, scusatemi me ne ero dimenticata tra una cosa e un'altra é_é chiedo venia... ^^
Intanto vi lascio la recensione del primo libro di Fannie Flagg che ho letto e promosso a voti alti e che vi consiglio caldamente! ;p

Miss Alabama e la casa dei sogni
di Fannie Flagg

Editore: Bur
Pagine:
Prezzo: 9,90€

Voto: 4/5


Trama: Maggie Fortenberry ha una vita apparentemente perfetta : porta splendidamente i suoi sessant'anni, ha successo nel lavoro, è elegante e simpatica a tutti. In realtà è profondamente infelice. Ex Miss Alabama, dei suoi sogni di ragazza Maggie ha realizzato ben poco : non vive in una villa grandiosa con un marito devoto e una nidiata di figli,e, per ironia della sorte, come agente immobiliare è costretta a vendere ad altri il suo sogno. 
Ormai ha deciso, vuole farla finita. Ed escogita il piano perfetto. 
Da quel momento nella sua vita si susseguono incontri inaspettati, coincidenze, fatti imprevisti che la costringono a rimandare il progetto. Coinvolta da una sorpresa stupefacente a un'altra,Maggie scopre infine cosa vuol dire la vera amicizia. Scopre anche che ognuno, vivo o morto, nasconde almeno un piccolo segreto...

Recensione

Un libro frizzante, scritto col eleganza, scorrevole, ironico, strano... sembra la narrazione di una favola.
E' una storia che ha dei personaggi a dir poco bizzarri e amabili.
Non ho letto altro di Fannie Flagg perciò non posso dirvi se questo è uno dei suoi miglior libri o se è mediocre, ma fatto sta che a me è piaciuto moltissimo!!!!
Abbiamo una ex Miss Alabama, Maggie Fonteberry che alla soglia dei sessant'anni decide che è giunta la sua ora, che non ci sia più nulla per cui rallegrarsi, nulla per cui valga la pena alzarsi la mattina e salutare il sole. Ha preparato ogni cosa fin nei minimi particolari, ma una serie di coincidenze ostacoleranno i suoi piani di suicidio.
Poi abbiamo la sua amica Brenda, una donna di colore, bella in carne, che mangia dolci quando è stressata, ha problemi e che frequenta un gruppo di recupero per cercare di smettere con questa sua mania che gli sta regalando il diabete (se non sbaglio >.>) amante feroce della politica, con il sogno di diventare il primo sindaco donna nero!
Poi continuiamo con Ethel che fa parte del trio insieme a Brenda e Maggie, dell'agenzia immobiliare Montagna Rossa che secondo me è il personaggio più tranquillo in mezzo alla mischia ;p
Hazel.. l'onnipresente "fantasma" ma non nel senso letterale, che è la fondatrice dell'agenzia. La conosciamo come una donna che ha fatto della sua nanezza una risorsa di denaro e affari immensa. Una donna piena di voglia di vivere, fare, scoprire, lavorare, sempre con il cosiddetto asso nella manica in qualunque situazione, che purtroppo è venuta a mancare 5 anni prima.E Babs l'acerrima nemica che si accaparra per la sua agenzia, anche con mezzi poco puliti tutte le vendite migliori,
Tutti questi personaggi (che poi c'è ne sono altri, questi sono i principali) metteteli a Birmingham, conditeli con Crestview, che è la casa dei sogni di Maggie, dentro di esso metteteci uno scheletro di cui non si sa a chi appartiene e che quindi devono risolvere questo mistero, oltre che a trovare un acquirente a questa casa magnifica; un pizzico di sapore con un amore di gioventù di Maggie che torna, i vari tentativi di morte della protagonista, Leroy la capra (che anche se mi ha accompagnata solo per un pezzetto l'ho adorata!!) et voilà "Miss Alabama e la casa dei sogni".

Devo dire che la narrazione all'inizio è stata molto lenta, per via delle descrizioni, oltre al fatto che siamo entrati a Birmingham in punta di piedi anche se ho avuto come l'impressione che fossimo stati sempre li  perciò ci troviamo a nostro agio ;p ma una volta che è partito non ti lascia più andare e vi ritrovate a fine libro che vi siete affezionati ai suoi personaggi senza che ve ne siate resi conto e io personalmente a volermi trasferire in Alabama grazie alle magnifiche parole e pensieri dell'autrice ;p provare per credere!!!

giovedì 13 marzo 2014

Chi ben comincia... #63

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.


Buon giorno carissimi qui da me c'è un sole bellissimo che quasi non mi sembra vero *_* perciò vi lascio l'incipit di uno dei due meravigliosi libri che sto leggendo!!!

Il fatto che davanti all'ingresso dei grandi magazzini Ahlèns ci fosse un cadavere di donna era di per sé una circostanza bizzarra, ma d'altro canto Sonja Gustavsson era sempre stata una donna piuttosto bizzarra, anche da viva. Non aveva certo programmato di morire nel bel mezzo del centro di Farsta ma, se lo avesse saputo, non avrebbe avuto niente in contrario. Sonja conviveva con l'idea della morte da diversi anni. Il medico l'aveva messa in guardia già nel 1983, però rinunciare a fumare, bere e godere del buon cibo l'avrebbe comunque uccisa lentamente, una morte ben peggiore di un infarto fulminante in un centro commerciale.
Prima di esalare l'ultimo respiro, a cinquantaquattro anni d'età, aveva avuto giusto il tempo di pensare che era stata una splendida idea modificare per l'ennesima volta il testamento: quest'ultima versione era davvero molto ma molto più spassosa delle precedenti.

- Insegui la tua stella di Asa Hellberg -

*** 

Credetemi in continuo è ancor più fantastico dell'incipit ;p Voi lo avete letto??

martedì 11 marzo 2014

Challenge Tbr 2014: Recap mese di febbraio mio e vostro & Tbr di marzo

Buon pomeriggio come promesso (con ben 11 giorni di ritardo.. W me) ecco il recap della mia tbr di febbraio e il vostro recap e la tbr di marzo! Insomma tante cose, perciò mettetevi comodi...



Ecco cosa avevo messo per febbraio:


- Accadde in autunno di Lisa Kleypas (recensione)
- La dama col mantello di Mary Balogh  (recensione)
- Requiem di Lauren Oliver
- Onyx di Jennifer L. Armentrout
- Letto di rose di Nora Roberts
- Oltre i limiti di Katie McGarry
- The prophet di Amanda Stevens (recensione)
- Red di Kerstin Gier (recensione
- Il colore del latte di Nell Leyshon
- La corsa delle onde di Maggie Stiefvater (recensione)
- Caro angelo inatteso di Mary Balogh
- Chiedi alla luna di Nathan Filler
- Obsession di Valentina C. Brin (recensione)
+
Blue di Kerstin Gier (recensione)
- Green di Kerstin Gier (recensione)
- The prey di Andrew Fukuda (recensione)

Facciamo un veloce riassunto del mese passato... allora iniziamo dai libri letti fuori lista: della trilogia delle gemme di Kerstin Gier avevo in programma solo Red ma una volta iniziata non ho saputo resistere fino a marzo e li ho letti tutti e tre di fila e ne ho fatto la recensione. Mi è piaciuta anche se mi aspettavo un po' di più avendo letto tantissime recensioni che lo acclamavano come un capolavoro, ma ne sono felice che finalmente anche io c'è l'abbia fatta ^^
Poi abbiamo The prey di Andrew Fukuda mi chiamava a gran voce già da un po' e l'ho iniziato perchè le letture che stavo facendo mi stavano un po' annoiando.. Bello bello bellooo *_*
Accadde in autunno della Kleypas mi ha conquistata e non vedo l'ora di poter comprare i continui e il precedente. Consigliatissimo!
Consigliatissimi anche Oltre i limiti di Katie McGarry, Onyx di Jennifer L. Armentrout, The prophet di Amanda Stevens e La corsa delle onde di Maggie Stiefavter. Veramente tutti bellissimi! 
Onyx mi è piaciuto più di Obsidian; Oltre i limiti non mi aspettavo che mi avrebbe conquistata, The prophet mi è piaciuto un tantino di meno dai suoi libri precedenti ma anche lui merita di essere letto! La corsa delle onde è stato il primo approccio con la Stiefvater ed è andato benissimo.
Requim della Oliver mi ha un po' deluso, mi aspettavo un finale diverso e anche il libro in generale mi ha un po' annoiato rispetto ai suoi due precedenti.. però è una trilogia che consiglio assolutamente!
La dama col mantello di Mary Balogh mi è piaciuto anch'esso moltissimo ^^
Obsession è quello che mi è piaciuto meno, come vi ho detto nella recensione perchè è troppo lento per i miei gusti e perchè la protagonista non mi è stata molto simpatica.
Caro angelo inatteso di Nora Roberts non ho avuto tempo di leggere visto che ho letto tre libri fuori lista, stessa cosa vale per Il colore del latte di Nell Leyshon.
Chiedi alla luna di Nathan Filler abbandonato fino a data da destinasi, lento lento e noioso. Magari la seconda volta sarà più fortunata, per ora passo e dire che avevo grandissime aspettative per questo libro ç_ç

Tirando le somme ho letto su 12 libri su 16 contando anche i tre aggiunti in seguito.. Poteva andar meglio ma non mi lamento ^^

*** 

Questo mese coincide con il project, ho in lista 16 libri, ma non credi di riuscirli a leggere tutti anche  se 5 li ho già fatti fuori e mi sono piaciuti anche tutti moltissimo, un po' meno Come nessun'altra ma poteva essere peggiore; speriamo che questo mese continui in positivo ^^ Ecco qui cosa ho messo anche se li avete visti già questa mattina!

 - Ogni istante di me e di te di Alex Capus
- Miss Alabama e la casa dei sogni di Fannie Flagg
- Luna di settembre di Candice Proctor
- Chrysalis di Jodi Meadows
- Silver di Kerstin Gier
- Una strana contessa di Jo Beverley
- Come nessun altra di Bella Andre
- Tenebre e ghiaccio di Leigh Bardugo
- La cacciatrice di fate di Elizabeth May
- Baby doll di Sharon Carter Rogers
- Bianco e Nero II. I draghi del potere di Marina P. Pieroni
- Le piccole bugie del cuore di Gemma Townley
- Il gioco dei sensi di Walker Shiloh
- Insegui la tua stella di Asa Hellberg
- Dimmi di si (piccola novella con anticipo del seguito di Non cercarmi mai più) di Emma Chase
- Non lasciarmi mai di Emily Hainsworth

*** *** *** 

E ora un recap delle vostre letture! ( in questo momento il mio cane sta sognando e piange nel sogno é_é) 
Avete partecipato in 3, e per prima cosa volevo ringraziarvi *_* siete fantastiche ragazze!! Entro domani mattina, perchè stasera non c'è la faccio, vi mando una email...

Lorenza ha messo: Ne ha letti 2 su 6
- The elite di Kiera Cass
- Il segreto della notte di C.J.Daugherty 
- La libreria degli amori inattesi di Lucy Dillon
- Un indimenticabile natale d'amore di Milly Johnson
- Il fascino dell' oscurità di Isabella C. Alley
- I protettori dell' oracolo - Luce di Patrisha Mar
- Schegge di me di Mafie Tahereh

Giusy P ha messo: Ne ha letti 4 su 11
- Alice in Zombieland di Gena Showalter
- Cacciatrici di Jackson Pearce
- Scarlet di Marissa Meyer
- Delirium di Lauren Oliver
- Perfetto di Alessia Esse
- Le coincidenze dell'amore di Collen Hoover
- Legend di Marie Lu
- Città degli angeli caduti di Cassandra Clare
- Regole di sangue di Julie Kagawa
- Onyx di Jennifer L. Armentrout
- Wool di Hugh Howey

Poi abbiamo Nymeria: Ha letto 3 libri su 6
- Ignite Me di Tahereh Mafi
- Anew di Chelsea Fine
- Endless Knight di Kresley Cole- Valiant di Holly Black
- Unspoken della Brennan
- Prodigy di Marie Lu

N.B. Se avete letto qualche altro libro ma che non avete messo fatemelo sapere e rifaccio il conto ^_^

Benissimo anche questo mese c'è stato il riassunto dello scorso e la tbr... ora ditemi voi che ne pensate e sopratutto qual'è la vostra tbr... e partecipate come sempre in premio ci sono degli ebook a scelta e la quantità da poter scegliere va in base a chi ha letto di più... Vi lascio il post con le regole se volete partecipare e saperne di più... QUI 

P.S. Vi ricordo che come sempre nella barra sopra al blog potete trovare il link diretto a questo post per mettere man a mano durante il mese le vostre recensione! ^^

Buon pomeriggio lettori!!! :)