venerdì 17 maggio 2013

Chi ben comincia... #27


Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.



Buondì... nella puntata di Chi ben comincia... vi posto l'estratto di uno dei due libri che sto leggendo.. è un fantasy molto leggero e carino ma vi saprò dire meglio nella recensione quando lo avrò finito. Tutta la parte che leggerete ora forse come me all'inizio, la troverete un po' eccessiva di descrizioni e un po' noiosetta, ma andando avanti ci farà capire un po' di cose ora non vi posso mettere tutto fino a quando arriva il vivo della storia perchè altrimenti altro che incipit ^_- ma vabè ora ve lo presento ^_^ e fatemi sapere se lo avete letto! :) Ah dimenticavo... è il primo di una trilogia ;p

*** *** ***

Era un giorno come gli altri. Tutto era assolutamente, innegabilmente normale niente di insolito, niente di strano che potesse metterla in guardia.
Si era alzata vestita per una fredda mattinata di ottobre, stivali nuovi (col tacco non troppo alto per permetterle di salire le scali senza catastrofi, ma abbastanza da farla sentire più femminile del solito), pantaloni di velluto attillati e un maglioncino verde. Si era guardata allo specchio per cercare di domare la chioma che aveva arricciato la permanente ma ogni suo tentativo era stato inutile. Le piacevano i suoi capelli, erano il suo punto di forza, lunghi (finalmente le arrivavano a metà schiena) e rossi, ma non carota, un bel rosso tiziano che anche i parrucchieri le ammiravano. Era magra, di statura media, e piatta come una tavola, nonostante avesse già ventidue anni. Fissò sconsolata la sua immagine: aveva la pelle talmente bianca da sembrare cadaverica, labbra sottili, e occhi verdi, ma non un bel verde chiaro, di un verde oliva misto a marrone.
- Anna! Sbrigati o perderai il treno.
Il grido di sua madre la riportò alla realtà, prese il walkman e lo infilò in borsa, poi indossò il cappotto e imboccò l'uscio di casa diretta alla stazione ferroviaria.

- La fiamma del destino di Mariachiara Cabrini - 

2 commenti:

Frannie Panglossa ha detto...

Ciao!
Qui c'è un premio per te!
http://franniescafe.blogspot.it/2013/05/liebster-blog-award-2-versatile-blogger.html
Baci!

Lady Debora ha detto...

Graziee Frannie *____* ma quanto sei gentile!!!!!