venerdì 10 agosto 2012

Recensione: Hidden in the dark

Altra recensione, questa volta sono tre racconti di 60 pagine totali, l'ho letto in neanche un'oretta.. veramente carini ^^


Titolo: Hidden in the dark
Autore: Stefania Auci
Editore: 0111 Edizioni
Pagine: 60
(Potete scaricarlo qui)

TramaTre racconti. Tre tre storie che si svolgono in epoche differenti. 
Due protagonisti. Due vampiri: Samuel, angelico e distaccato, incapace di provare pietà fino a che un misero essere umano non entra nella sua vita, stravolgendola. Oliver, un assassino gelido senza rimorso, incapace di amare ma che protegge la sua compagna come un lupo. Personaggi non annacquati, anche se le loro vite si intersecano con quelle degli umani, finendo per esserne parte. Oscuri e intensi, privi di rimorso, amorali. Approfonditi psicologicamente, con uno stile forte, graffiante, queste storie sono brevi ma intense, difficili da dimenticare. Per tutti, uno scenario: Edimburgo, città di una bellezza struggente e terribile, elegante, fatta di ombre, che cela oscuri segreti.

Recensione

Tornano i vampiri vecchio stile, crudeli, assassini, che provano piacere nel mietere vittime che giocano al gatto con il topo. Questi sono i vampiri di Stefania Auci che con la loro fredda bellezza ci trasportano nel loro mondo a Edimburgo al 12 di Moray Place.

Il primo racconto "La signora in viola" è quello che mi ha preso di più, dove incontriamo Oliver e Samuel, il primo è stato creato dal secondo e dove incontriamo il loro mondo, e proprio in via 12 Moray Place che incontrano la loro vicina Elizabeth Duskell.
Il secondo fa un salto di tempo catapultandoci al 1977 dove l'atmosfera cambia. Samuel ha trovato un pò di pace nel suo essere, nonostante non rinuncia a ciò che è, al sangue, al mietere vittime, con Marianne e sono alle prese con i festeggiamenti del loro primo capodanno in mezzo alle persone e con la loro figlia.
Il terzo racconto Natale a Heriot Row ci catapulta nel 2006 dove incontriamo Oliver che odia il Natale profondamente, ma ci sarà una certa persona ;P che gli farà pensare molto alle sue considerazioni.

Nonostante siano solo 60 pagine i personaggi vengono costruiti e hanno spessore, dei racconti veramente ben fatti e coinvolgenti... consigliatissimo ^^

Voto: 3/5


P.S.: QUI potete trovare Auld Reekie, il racconto a puntate della scrittrice sui vampiri di Edimburgo di Moray Place 12... 

2 commenti:

Lilly_Aylmer ha detto...

quante reensioni mi sono persa *-* che bello!!!
come fai a leggere tanto?? ti invidio taaanto!!! :))))

Lady Debora ha detto...

D'estete senza corso d'estetista sono più libera di leggere in qualunque momento ^_^ poi d'inverno i ritmi scendono purtroppo...