domenica 27 maggio 2012

Recensione: La ricamatrice di segreti

Buona domenica a tutti... Ho sfoltito un pò di libri che stavo leggendo rimettendoli in libreria un pò perchè non mi hanno preso, un pò per il tempo e un pò per il fatto che volevo dar la precedenza a libri come questo che ho iniziato da un bel pò nonostante mi è piaciuto...


Titolo: La ricamatrice di segreti
Autore: Kate Alcott
Editore: Tre60
Pagine: 400
(Formato ebook)


Trama: Cherbourg, Francia, 10 aprile 1912. 
È stata una bugia, il biglietto che ha permesso a Tess di salire sulla nave più lussuosa del mondo, diretta in America: stanca di passare le giornate a cucire per pochi spiccioli e dotata di uno straordinario talento come ricamatrice, la ragazza ha trovato il coraggio di avvicinare Lady Lucile Duff Gordon e, mentendo sulla propria identità e sul proprio passato, ha convinto la celebre stilista ad assumerla come segretaria personale. Adesso, davanti a lei, si apre un mondo che sembra uscito da una fiaba: saloni maestosi, tavole imbandite, cabine sfarzose e, soprattutto, sontuosi abiti di velluto cangiante, pizzi raffinati, sete pregiate… Eppure, in quei pochi giorni di viaggio, non sono soltanto la magnificenza e la ricchezza a stupire Tess; ben più sconvolgenti, infatti, sono gli sguardi e le parole di Jim, l’umile mozzo che ha fatto breccia nel suo cuore. Proprio come, di lì a poco, un iceberg farà breccia nell’«inaffondabile» Titanic…
New York, 18 aprile 1912. 
Giunti negli Stati Uniti, i sopravvissuti al naufragio del Titanic vengono accolti come eroi. Ben presto, però, l’ombra del sospetto oscura proprio la stella di Lady Gordon, accusata da un giornale scandalistico di aver corrotto gli ufficiali di bordo pur di salire su una delle poche scialuppe di salvataggio. E, quando scoprirà che la fonte di quella notizia è Jim, Tess sarà costretta a una scelta drammatica: proteggere la sua benefattrice o combattere al fianco del suo grande amore…

Recensione

Il romanzo si apre nella data della partenza del Titanic la nave dei sogni, la nave ritenuta inaffondabile e troviamo Tess Collins che stufa di pulire, rammendare e riordinare si licenzia e decide di trovare un lavoro all'ultimo minuto sul Titanic per andare in America per cercare di coltivare e sfruttare la sua passione per disegnare e confezionare i vestiti.
Caso vuole si imbatte nella famosa stilista Lady Lucille Duff Gordon e riesce a farsi assumere come cameriera personale.
Inizia così l'avventura della nostra protagonista.. Sulla nave conoscerà l'affascinante Jack Bremerton un ricco uomo d'affari, il marinaio Jim Bonney. Entrambi durante il libri ruoteranno intorno alle vicende, alle decisioni di Tess.
Dell'affondamento del Titanic vengono riportate fedelmente tutte le informazioni che conosciamo, equipaggio sprovvisto di binocoli, richiesta d'aiuto in ritardo, scialuppe calate in mare non riempite del tutto e che si salveranno per la maggior parte persone di prima classe. La storia gira in torno a un gommone in particolare.. quello dei coniugi Duff Gordon sul mistero del perchè la loro scialuppa che poteva contenere dai quaranta alle cinquanta persone ne avesse solo dodici, se è vero che Cosmo Duff Gordon abbia pagato i marinai per non tornare indietro a soccorrere, e... ops scusate mi interrompo qui ^_^ altrimenti vi rovino tutto....
Insomma Tess si ritroverà a vivere il suo sogno nell'atelier di Madame Lucille dove darà prova delle sue capacità, e intanto dovrà capire cosa le dice il cuore a proposito dei due gentiluomi
Intanto nelle udienze ognuno dice la sua, ognuno cerca di raccontare una versione che non possa comprometterli,  ognuno cercherà un capo espiatorio e la fama e la reputazione dei Duff Gordon va via via declinandosi, Tess farà delle scelte non facili e conoscerà in questo momento difficile Pinky la giornalista del New York Times che diventerà per lei un'amica...

La scrittrice è riuscita a scrivere un libro realistico, i resoconti delle udienze, i fatti si sono reali ed è riuscita a mischiare realtà con una protagonista, Tess inventata.
Una lettura che non stanca, anzi ti invoglia a voler sciogliere i nodi e a voler trovare la conclusione alla storia di Tess. Consigliato? SI...

Voto: 3/5


Frasi dal libro

-<<Domani imparerai le lezioni fondamentali, ma ricorda che hai James al tuo fianco. Lui sa molte cose>>, l'aveva rassicurata  Elinor. <<E' solo per un paio di giorni. La vita è finzione. Per la maggior parte, almeno. Domani vai lì fuori e fingi di avere il controllo della situazione, santo cielo. Hai capito? Tieni la testa alta e fingi.>> Aveva accennato un sorriso. <<E' questo il segreto di ogni cosa.>>

2 commenti:

Clody ha detto...

Io ho letto "La strada in fondo al mare"...sempre una storia ambientata sullo sfondo del Titanic, ma che passa per la prima e seconda guerra mondiale, fino ad arrivare al 1959...un gran bel libro! Te lo consiglio!
Se vuoi leggere la mia recensione la trovi qui:
http://locandalibri.blogspot.it/2012/04/recensione-di-la-strada-in-fondo-al.html

Lady Debora ha detto...

Si infatti ne ho sentito parlar bene è già nella mia lista solo che ogni volta che vado in libreria mi dimentico sempre di prenderlo :p